News

LUMINARIE A BORMIO. “PEDALARE PER ILLUMINARE”

today24 Novembre 2022 973

Background
share close







Bormio si presenta ai propri cittadini e ospiti in una veste nuova che vuole significare un messaggio
nuovo: guardare al Natale con responsabilità e sostenibilità, con attenzione ai cittadini, all’ambiente
ed al tessuto economico del paese.
In questo momento di crisi energetica siamo tutti chiamati ad una maggiore consapevolezza dei
nostri comportamenti e ad una maggiore responsabilità, che vogliamo trasmettere anche agli ospiti
che frequenteranno la nostra località durante le vacanze natalizie. Con questi obiettivi e dal
confronto costruttivo con le categorie produttive, sono state declinate le varie iniziative che
coloreranno il Natale della nostra Magnifica Terra.
Il coraggio di cambiare: zero energia elettrica per gli addobbi riflettenti a specchio, lungo tutta la
Via Milano, fino all’altezza di Bormio Terme, Via don Peccedi e Via Funivie.
Utilizzo dell’energia elettrica ai minimi termini, con luminarie rigorosamente LED e con
temporizzatore crepuscolare fino alle 23.00 per la zona pedonale di Via Roma e Via della Vittoria,
dove le attività commerciali addobberanno gli angoli caratteristici delle loro attività con elementi
decorativi, in particolare più di 120 lanterne lungo il percorso pedonale del centro storico.
Novità per i più piccoli: la casa di Babbo Natale in Piazzetta San Vitale ed il villaggio dei mercatini di
Natale in Piazzetta Ginnasio, dove tutti i cittadini saranno chiamati a partecipare in prima linea alla
novità dell’anno, pedalare con noi per accendere il grande albero di Natale!
Ed è questa la modalità interattiva che vuole coinvolgere tutti a dare il proprio contributo alla
creazione dell’atmosfera del Natale, pedalare per illuminare.
Sulla base dei principi e delle linee che ci siamo prefissati, quest’anno rinunceremo all’illuminazione
della Pista Stelvio durante le serate della Coppa del Mondo di sci a fronte di una maggiore offerta di
eventi collaterali di coinvolgimento diretto alla manifestazione.
Non poteva che essere un Natale “pedalato” per la patria delle grandi salite. Così Bormio abbraccia
tutti i cittadini con energia e sinergia. L’iniziativa parte da un gruppo di cittadini attivi in stretta
collaborazione con l’associazione Oltre la Scuola, che con un pizzico di ingegno lanciano un
messaggio: illuminare il Natale con una bella pedalata. E così nasce il progetto “Accendiamo il
Natale” che è stato presentato nella mattinata di martedì 22.11 ai rappresentanti di classe
dell’Istituto Alberti per coinvolgere le giovani generazioni in un meccanismo comunitario di
partecipazione.
L’iniziativa è stata accolta subito con favore dal Comune di Bormio, Assessorato al Turismo Sport e
Grandi Eventi e Assessorato alle Politiche Giovanili, dall’Istituto Alberti di Bormio e dall’associazione
ProLoco Bormio che hanno presentato il progetto agli studenti e alla comunità.
L’incontro è stato dedicato alla spiegazione tecnica del progetto, ma non solo, è stata occasione per
lanciare messaggi di unità e di coinvolgimento che sono alla base di ogni iniziativa nuova: partendo
dal momento di crisi energetica possiamo fare emergere idee nuove, creative e soprattutto
interattive, con l’azione diretta di ognuno di noi.
COME POSSIAMO ESSERE “CRE-ATTIVI” ED ENERGETICAMENTE SOSTENIBILI?
PASSIAMO DALLA TEORIA ALLA PRATICA!
Questi alcuni dei messaggi che chiamano i ragazzi e la comunità alla partecipazione diretta:
contribuire al progetto è partecipare, partecipare vuol dire pedalare, vuol dire capire, vuol dire
essere parte di un meccanismo fisico e sociale positivo.
L’Amministrazione comunale: “abbiamo colto subito l’iniziativa con grande entusiasmo ed eccoci
pronti per realizzare il progetto in collaborazione con la cittadinanza e gli studenti: l’occasione del
Natale 2022 diventa il momento di mettersi in gioco, unire le forze e dare ognuno il proprio
contributo che rappresenta fisicamente e concretamente una maggiore consapevolezza sul tema
della crisi energetica. In sintesi: energia crea sinergie.”
Gli organizzatori “Come diceva Albert Einstein, ‘È nella crisi che sorge l’inventiva’, le scoperte e le
grandi strategie’. Il coinvolgimento dei ragazzi dell’Istituto Alberti è stato fin da subito una delle
nostre priorità. In quanto è nei giovani che si trova maggior energia, creatività e quindi motore di
cambiamento. Noi siamo convinti che sia in questi momenti di difficoltà che bisogna unire le forze
per portare un reale cambiamento. L’idea è stata infatti, solo il motore iniziale che poi ha
riscontrato interesse, coinvolgimento e contributo di numerosi volontari nella comunità.”






Written by: Radio TSN

Rate it

Previous post

share

News

Raddoppiate le richieste del nuovo marchio Valtellina: sono 161 le imprese che lo utilizzano

    In poco più di sei mesi dal lancio del nuovo marchio, le autorizzazioni triennali rilasciate dalla Camera di commercio di Sondrio sono più che raddoppiate fino ad arrivare a 161: tra i nuovi richiedenti vi sono imprese di diversi settori di attività, attività turistiche, imprese storiche e aziende del settore agroalimentare come pure del manifatturiero. Il marchio, grazie al supporto di Valtellina Turismo e Distretto Agroalimentare di Qualità, […]

today24 Novembre 2022 42