News

PERSONE CON SINDROME SPETTRO AUTUSTICO, ASSESSORE LUCCHINI: AL VIA PROGETTI PILOTA PER COABITAZIONE

today1 Dicembre 2022 29

Background
share close






 

(LNews – Milano, 01 dic) La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell’assessore regionale a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, Elena Lucchini, ha approvato una delibera per l’avvio di progetti pilota di coabitazione e deistituzionalizzazione in favore delle persone con sindrome dello spettro autistico a basso funzionamento e ad elevata intensità di sostegno.

“Con uno stanziamento di 3,5 milioni di euro – ha dichiarato l’assessore Lucchini – Regione Lombardia intende sperimentare progetti di presa in carico rivolti a persone con la sindrome dello spettro autistico in condizioni di gravissima disabilità. Si tratta di un provvedimento importante e innovativo, in quanto per la prima volta viene applicato il Fondo Unico Disabilità e lo si fa per promuovere l’emancipazione in età adulta dai genitori e dalla famiglia di origine, in linea con la Legge 112 per il ‘Dopo di Noi'”.

“I temi dell’autonomia e della vita indipendente sono al centro delle politiche di Regione Lombardia per la costruzione di un futuro migliore e con l’approvazione di questa delibera – ha aggiunto Lucchini – compiamo un altro importante passo in avanti nella sperimentazione di contesti di vita autonoma.

 

“I progetti pilota che intendiamo promuovere – ha continuato l’assessore – si inseriscono nel contesto complessivo delle politiche regionali a favore delle persone con disabilità e delle loro famiglie con l’obiettivo finale di creare le opportunità per una vita piena e soddisfacente, garantendone i diritti e la partecipazione attiva al contesto in cui hanno scelto di vivere”.

Nella fase iniziale della sperimentazione saranno autorizzate fino a 3/4 esperienze pilota territoriali di avviamento alla coabitazione e deistituzionalizzazione (15/20 persone). (LNews)

gus







Written by: Radio TSN

Rate it

Previous post

foto1 2

News

CASA DI RIPOSO DI BORMIO: LIVIGNO RIENTRA NEL PROGETTO COMPRENSORIALE Contributo di 600 mila euro per la nuova struttura e posti riservati per gli anziani

      Un progetto che torna ad essere comprensoriale e una condivisione ritrovata che consentiranno alla Fondazione Villa Sorriso di poter contare su un contributo di 600 mila euro e agli anziani di Livigno di avere posti riservati nella Casa di riposo. Con l'adesione del Comune di Livigno, che ha sottoscritto la convenzione per la realizzazione della nuova struttura, insieme al Comune di Bormio e alla Fondazione stessa, la […]

today1 Dicembre 2022 245 1