News

PER LA PRIMA VOLTA IL CLUB ALPINO ITALIANO A “FA’ LA COSA GIUSTA!”

today16 Marzo 2023 129

Background
share close






download 1

Un’area di 150 metri quadrati con al suo interno una parete per l’arrampicata, un corner per l’acquisto dei libri delle collane editoriali del Sodalizio e uno spazio incontri, che vedrà un fitto programma incentrato sulle diverse tematiche legate alla montagna e alla sua frequentazione lenta, rispettosa e interessata.

Queste le caratteristiche dello stand del Club alpino italiano che i visitatori troveranno alla 19esima edizione di “Fa’ la cosa giusta!”, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili in programma d al 24 al 26 marzo all’Allianz MiCo di Milano (Pad. 3 e 4).

Nata nel 2004 da un progetto della casa editrice T erre di mezzo , “Fa’ la cosa giusta” ha la finalità di far conoscere e diffondere sul territorio nazionale le “buone pratiche” di consumo e produzione e di valorizzare le specificità e le eccellenze, in rete e in sinergia con il tessuto istituzionale, associativo e imprenditoriale locale.

Nello stand del Cai, per la prima volta presente alla fiera , i visitatori troveranno una parete per l’arrampicata , un corner per l’acquisto dei libri delle collane editoriali del Sodalizio e uno spazio incontri , che vedrà un fitto programma incentrato sulle diverse tematiche legate alla montagna e alla sua frequentazione lenta, rispettosa e interessata : dalle esperienze di cammino sul Sentiero Italia Cai agli ausili per permettere la percorrenza dei sentieri alle persone con disabilità; dalla situazione dei rifugi nell’epoca della crisi climatica alle criticità di natura ambientale che interessano diverse aree montane del nostro paese; dai consigli su come approcciare l’ambiente montano in ragionevole sicurezza alle presentazioni di libri e guide escursionistiche.

Non mancheranno le attività rivolte agli alunni delle scuole .

"Un’associazione come il Club alpino italiano non poteva mancare a una fiera che promuove uno stile di vita peculiare, con modalità di scoperta e conoscenza del territorio attente, curiose e rispettose dell’ambiente", afferma il Presidente generale Antonio Montani . "Per il Cai “Fa’ la cosa giusta!” rappresenta un’ulteriore occasione per veicolare un approccio alla montagna interessato alle bellezze naturali, alla storia e alla cultura dei singoli territori.

Un approccio da incentivare, in quanto in grado di rilanciare l’economia di località lontane dai circuiti del turismo di massa".

Per tutta la tre giorni saranno disponibili Guide alpine, Accompagnatori di media montagna , volontari del Soccorso alpino e speleologico , Istruttori che seguiranno chi vorrà arrampicare e Accompagnatori di Alpinismo giovanile per le attività con i ragazzi.

I biglietti per l’ingresso alla fiera sono già disponibili e acquistabili online.
Il programma degli incontri organizzati dal Cai
La giornata di venerdì 24 marzo sarà dedicata principalmente agli alunni delle scuole , con laboratori (di cui uno su come vengono raccontate le conseguenze della crisi climatica sulle Alpi curato dallo scrittore Alex Cittadella ), prove di arrampicata sulla parete dello stand e proiezioni di filmati sull’Agenda 2030 in collaborazione con il Trento Film Festival.

Sono previsti poi due incontri rivolti agli addetti ai lavori, organizzati in collaborazione con Ersaf, rispettivamente sulla gestione della rete sentieristica in Italia e sui rifugi nell’epoca della crisi climatica .

Interverranno il Presidente generale del Cai Antonio Montani e l’Assessore regionale alla Montagna M assimo Sertori. Alle 18 è in programma infine la presentazione del libro Il gusto di camminare.

Itinerari enogastronomici sul Sentiero Italia CAI (Slow Food Editore – Cai) da parte delle autrici Irene Pellegrini e Barbara Gizzi.

Sabato 25 marzo alle 11 sarà protagonista il Sentiero Italia Cai , con la presentazione della collana delle dodici guide escursionistiche ufficiali (Idea Montagna in collaborazione con il Cai).

Seguirà alle 12 l’intervento di Pietro Scidurlo (associazione Free Wheels) che, con la collaborazione del Gruppo di lavoro Montagnaterapia del Cai , parlerà di escursionismo adattato e degli ausili per permettere la percorrenza dei sentieri alle persone con disabilità.

Il pomeriggio (ore 16) ancora Sentiero Italia Cai con Sara Bonfanti (prima donna ad aver percorso l’intero itinerario) che dialogherà con Marco Albino Ferrari (Direttore editoriale e responsabile delle attività culturali del Cai) sul senso dell’avventura vissuta camminando per mesi interi.

Alle 17 le Guide alpine , gli Accompagnatori di media montagna e le Guide vulcanologiche presenteranno le rispettive professioni.

Infine alle 18, la giornata si concluderà con il racconto dell’esperienza di cammino sul Sentiero Italia Cai da parte dei ragazzi di Va’ Sentiero , dalla quale sono nati un libro e una mostra (attualmente esposta alla Triennale di Milano).

Domenica 26 marzo alle 15 Pietro Lacasella (referente web del Cai) e Michele Argenta (ingegnere energetico) dialogheranno sulle tematiche ambientali nel talk intitolato “Leggere il presente e immaginare il futuro delle Terre alte”.

Alle 16 Guide alpin e ancora protagoniste con la presentazione di due progetti per rendere la frequentazione della montagna sempre più inclusiva: il primo rivolto alle persone con disabilità , il secondo alle persone con disagio psichico. Chiuderà il programma degli eventi targati Cai Marika Ciaccia alle 18, con un incontro, intitolato “Il cammino che guarisce”, nel corso del quale elargirà consigli su come approcciare l’ambiente montani e su come avvicinare le persone al mondi della viandanza.

Il programma di Regione Lombardia

Lo stand del Cai ospiterà inoltre una serie di eventi svolti in collaborazione con Regione Lombardi a ed Ersaf (Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste ).

Sabato 25 marzo alle 14 si parlerà del ritorno del lupo in Lombardi a e delle necessarie strategie per la coesistenza con le attività uman e (organizzano Ersaf, Parco dello Stelvio e Gruppo grandi carnivori del Cai).

Seguirà alle 15 un dibattito su mobilità sostenibile ed economia circolare (organizzano Regione Lombardia, Dfs Sport ed Ersaf), che vedrà coinvolto anche il Cai.

Domenica 26 marzo alle 14 saranno presentati i principali percorsi e cammini storici montani censiti da Regione Lombardia e oggetto di interventi di ripristino in collaborazione con Ersaf.

In tema montagna, Regione Lombardia presenterà, inoltre, sabato 25 marzo (ore 16, Piazza Viaggio Slow) il progetto “S.T.A.I. – Servizi per un turismo accessibile e inclusivo”, al quale seguirà (ore 17) un momento istituzionale con la presenza del Presidente generale del Cai Antonio Montani, dell’Assessore regionale alla Montagna Massimo Sertori e del Presidente di Ersaf Alessandro Fede Pellone.

Si parlerà delle politiche e delle azioni per la valorizzazione delle Terre alte, con l’intervento di Lino Zani del programma “Linea Verde Sentieri” di Rai1, realizzato in collaborazione con il Cai.







Written by: Radio TSN

Rate it

Previous post

PG210905 Rosetta Race Basso 0152

News

VALGEROLA VERTICAL. Una prima assoluta dalla doppia valenza tricolore  

Stesso week end nuovo format per l’International Rosetta Skyrace che, come ogni grande evento che si rispetti, passa a cadenza biennale. Proprio così, la bella gara podistica disegnata sugli alpeggi della Valle del Bitto si correrà solo negli anni pari, in quelli dispari andrà in scena il nuovissimo Valgerola Vertical con partenza da Rasura e arrivo fissato in vetta alla Rosetta. Visto l’elevato livello organizzativo che da sempre contraddistingue lo […]

today16 Marzo 2023 148


Similar posts

News

Parole, musica e arte: grandi artisti a Sondrio per il ritorno della Milanesiana

Al Teatro Sociale ingresso gratuito con prenotazione per applaudire Dori Ghezzi, Sandro Veronesi, Salvatore Niffoi e Paolo Fresu L'atteso ritorno della Milanesiana a Sondrio si snoda tra il Museo Valtellinese di Storia e Arte e il Teatro Sociale. Il 1° giugno, la rassegna culturale ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, […]

today26 Maggio 2023 111