News

Omologata la proposta del Gruppo Pini di Grosotto, che acquisisce la Ferrarini di Reggio Emilia

today20 Aprile 2023 475

Background
share close






ferrarini prosciutti 10 12 2019

Omologata la proposta di concordato preventivo: nel capitale del prosciuttificio emiliano entrano Pini all’80% e Amco al 20%

 

Omologata dal tribunale di Reggio Emilia la proposta di concordato preventivo approvata dai creditori l’ottobre scorso e certificando di fatto l’ingresso nell’impresa Ferrarini della cordata Pini-Amco. Il piano prevede che a subentrare nel capitale sociale sia la Rilancio Industrie Agroalimentari Srl, partecipata all’80% da Pini Italia e al 20% da Amco, il principale creditore del gruppo Ferrarini. La decisione del tribunale arriva a seguito di un percorso iniziato cinque anni fa durante i quali l’azienda, seppur in concordato preventivo, è sempre riuscita a rimanere sul mercato. Nei primi 11 mesi del 2022 Ferrarini ha registrato ricavi per 120 milioni di euro, con un utile intorno ai 3 milioni.

Il gruppo Pini, proprietario di due dei più grandi macelli industriali italiani per la lavorazione della carne suina, si era aggiudicato la Ferrarini all’asta a fine 2021, scalzando l’offerta Bonterre. Dopo il via libera dei creditori, incassato a fine 2022, il gruppo attendeva dunque solo l’omologa del tribunale per ufficializzare il subentro e avviare la ristrutturazione dell’azienda. Dato però che lo stabilimento Ferrarini a Reggio Emilia risiede in una villa storica con vincoli paesaggistici che ne impediscono l’ampliamento, il management di Pini Italia ha anche appena annunciato la realizzazione di un nuovo impianto da 70 milioni di euro, 40mila metri quadrati e 400 dipendenti per la produzione di altri salumi – coppe, mortadelle e salami – a marchio Ferrarini. Ai lavoratori della società rilevata il gruppo Pini ha promesso di mantenere intatti i livelli occupazionali.

 

Immagine: Telereggio-Reggionline







Written by: Radio TSN

Rate it

Previous post

frontalieri italia svizzera

News

Accordo Frontalieri, Lega: il prossimo 26 aprile ratifica a Montecitorio

“Inizia oggi a Montecitorio il processo di ratifica dell’accordo sui frontalieri Italia-Svizzera, che si concluderà il prossimo 26 aprile in Aula.Questo accordo tra Repubblica italiana e Confederazione elvetica, per evitare doppie imposizioni e regolare altre questioni in materia di imposte sul reddito e patrimonio, è essenziale per chi vive nelle zone di confine ed è atteso da una decina di anni.La Lega al governo si conferma un partito del fare […]

today20 Aprile 2023 127