News

Inchiesta provveditore, avvisi di garanzia e rinvii a giudizio per diversi dirigenti scolastici

today21 Aprile 2023 2261 6

Background
share close






tribunale

Nuove scosse del terremoto che ha investito il mondo della scuola locale a partire dal giugno 2022, con le perquisizioni della Guardia di Finanza di Sondrio all’Ufficio scolastico territoriale di via Donegani, negli uffici dell’allora dirigente Fabio Molinari (nella foto) e, a seguire, nelle scuole della provincia che a vario titolo sono state coinvolte in una serie di episodi piuttosto dubbi segnalati in una serie di esposti alla procura della repubblica di Sondrio e di Cremona.

Dopo mesi di indagini e sequestro di materiale, ora è arrivato il tempo degli avvisi di garanzia e dei rinvii a giudizio.

Ad esserne interessati, oltre all’ormai numero uno dell’Ust Fabio Molinari, sarebbero proprio in queste ore i dirigenti (dirigenti al tempo dei fatti segnalati negli esposti) degli istituti comprensivi Paesi Orobici di Sondrio, Damiani di Morbegno, quello di Ponte e degli istituti superiori De Simoni di Sondrio, Alberti di Bormio e Cpia di Morbegno.

Molinari, lo ricordiamo, risultava indagato per ipotetiche condotte di concussione, induzione indebita, peculato e turbata libertà degli incanti.

Le segnalazioni giunte in procura che hanno messo in moto la macchina investigativa si sono concentrate su due filoni: uno relativo a continuate e ripetute distrazioni di fondi – denaro per lo più erogato dal Ministero dell’Istruzione – da parte del Provveditore Molinari per l’acquisto, spesso al di fuori dei canali istituzionali, di materiali e attrezzature che nulla avevano a che vedere con la finalità dei fondi stessi – apparecchiature audiovisive, ma l’elenco vedrebbe anche un drone, vini, un pianoforte e conti di ristoranti – e l’altro riguardante l’utilizzo del denaro per stipendiare stagisti e, in alcuni casi anche loro conviventi o parenti, e per selezionare esperti esterni con bandi ad hoc.

In realtà quanto contenuto nei tre esposti sembrerebbe essere stato soltanto una piccola parte di ciò che poi l’indagine avrebbe fatto emergere.

Sebbene in assenza di conferme ufficiali da parte di Procura e Fiamme Gialle, tra il personale della scuola in molti e da tempo sapevano che il momento delle notifiche degli avvisi sarebbe arrivato. Entro la metà della settimana prossima se ne saprà di più, anche perché il 26 aprile il dirigente Ust Vincenzo Cubelli dovrà presentare l’organico per il prossimo anno scolastico e di fronte all’inevitabile sospensione dei dirigenti avvisati si porranno questioni di non poco rilievo per la loro sostituzione, in un periodo dell’anno, per di più, che vede anche scrutini e periodo di esami in avvicinamento.







Written by: Redazione

Rate it