News

Work Songs afroamericane e Dixieland per i primi concerti del festival AmbriaJazz ORIGINI

today28 Giugno 2023 51

Background
share close






foto di marijna magri
ORIGINI è ispirato alla Storia del Jazz e AmbriaJazz ha pensato di ripercorrere, nei cinque fine settimana del festival itinerante alpino, altrettanti periodi storici cominciando proprio dalle Origini del Jazz. 

Si comincia venerdì a Morbegno

Il documentario Jazz Istruzioni per l’uso” che Massimo Nunzi ci presenterà alle 20:30 nel chiostro dell’Auditorium S.Antonio di Morbegno venerdì 30 giugno, prima del concerto del Nico Gori 4T | Young Lions, servirà a illustrare il percorso che ha portato alla scelta oculata dei progetti musicali ospitati. 

Nei due giorni successivi, con Mauro Porro sabato a Piateda e Nadia Braito domenica ad Ardenno, faremo un viaggio fra i brani musicali ispirati alle work songs afroamericane e al Dixieland  degli anni ‘20-’30-’40 negli Stati Uniti, con incursioni nella più antica tradizione brasiliana, dalla “choro” alla “bossa nova”. 

Il Festival proseguirà a Piateda nella contrada Valbona sabato 1 luglio alle ore 18:30 con il concerto Mauro Porro | JazzMania 5T.

Nel quintetto ritroviamo la voce di Marcella Malacrida, accompagnata da Martino Pellegrini, Mauro L. Porro, Marco Rottoli e Paolo A. Vanzulli.

Il “Jazzmania Quintet” rende tributo ad una line-up inconsueta e per lo più ricordata per un unico, celebre cortometraggio “Vitaphone” degli anni ‘20, che vede protagonista la band del noto violinista degli esordi del Jazz, George Stoll. Sebbene frutto di una ricercatissima operazione filologica di recupero, l’energia e la vitalità della musica prodotta da questo particolarissimo ensemble fa breccia nel cuore di qualsiasi uditore, anche non esperto.

A piedi è meglio

Si consiglia di venire al concerto a piedi, partecipando al #jazzcamminante, che per l’occasione è organizzato da ORA – Orobie Residenze Artistiche con performance di danza lungo il percorso: doppia partenza dal ponte della Streppona alle 17:00 e alle 18:00.

L’evento è in collaborazione con Laagam, L’Ghirù e Comune di Piateda. In caso di pioggia il concerto sarà in Mediateca a Piateda.

Gentilezza e tributo a Billie Holiday

Il primo weekend si concluderà premiando una bellissima iniziativa realizzata dalla Pro Loco di Ardenno e dagli abitanti del piccolo borgo di S. Giuseppe, sopra Gaggio: la Giornata della Gentilezza.

Il concerto è fissato per domenica 2 luglio alle ore 12:00 nella radura sotto i castagni vicino alla Chiesa. Ascolteremo Nadia Braito | Strange Fruits – Tribute to Billie Holiday.

Nadia Braito voce, Francesco Chebat piano elettrico, Marco Xeres basso elettrico, Paolo Xeres batteria e percussioni. 

Il progetto si propone con una formazione elettrica; voce, piano elettrico, basso e batteria esplorano e insieme creano paesaggi sonori profondi e toccanti, raccontandoci la biografia di Lady Day attraverso le sue stesse parole, con una sonorità decisamente moderna e di grande impatto emotivo.

La voce di Billie Holiday tocca chiunque, anche chi non capisce le parole, perché il suo canto nasce direttamente dall’anima; l’anima di un essere umano di grande sensibilità, che comprende la tristezza, la felicità, la solitudine, il successo. La sua voce vibrante, le sue tecniche innovative e i suoi brani toccanti saranno sempre ricordati e amati. 

Il concerto, un viaggio nella vita della grande Billie Holiday attraverso l’interpretazione di alcuni brani tratti dal suo repertorio, intende rendere omaggio allo spirito artistico della grande Lady Day contestualizzandolo nella nostra epoca, a più di un secolo di distanza dalla sua nascita.

Sarà ancora Nadia Braito, nello stesso luogo, a condurre il laboratorio di musica e gioco Germogli Sonori, dalle ore 14:30, aperto a tutti i bambini che avranno il desiderio di parteciparvi. Le iscrizioni sono libere e gratuite sul posto.

Nella Giornata della Gentilezza la popolazione prepara polenta e latte che distribuisce gratuitamente a tutti coloro che si presentano con una propria scodella e cucchiaio. Di contro, i visitatori sono invitati a portare qualcosa, anche di molto semplice, da condividere per la tavola comune. Per prenotare la polenta e latte, si invita a scrivere entro venerdì 30 giugno a: [email protected]

E’ raccomandato salire al borgo di San Giuseppe con largo anticipo il mattino.

Chi vuole può partire a piedi da piazza Roma ad Ardenno alle ore 9:00 per il #jazzcamminante. Si giungerà in quota con una passeggiata che offre scorci incantevoli, percorrendo la vecchia mulattiera fra storiche contrade e tratti boschivi.

Per chi viene in macchina: nel borgo non c’è parcheggio, il più vicino è a Gaggio accanto al ristorante Innocenti: da lì si deve proseguire a piedi. Il percorso è di circa venti minuti, attraverso una mulattiera in salita. Per chi avesse necessità sarà disponibile un servizio navetta.

Attenzione: saremo in piena natura seduti a terra sull’erba, consigliamo di portare coperte o cuscini, oltre a scodella e cucchiaio.

In caso di pioggia tutte le attività si terranno dentro la Chiesa di San Giuseppe. L’evento è realizzato in collaborazione con la Comunità di San Giuseppe, Pro Loco e Comune di Ardenno.

I prossimi appuntamenti a Castione e Poggiridenti

Quello che ci aspetta è quindi un fine settimana all’insegna delle Origini, ma sarà altrettanto interessante scoprire, il weekend successivo, come il jazz si è sviluppato e quali grandi musicisti ne hanno segnato la crescita e la direzione. 

Sarà Roberto Valentino, per il format Parliamone con…, a introdurre l’argomento giovedì 6 luglio alle ore 19:00 presso l’Auditorium Leone Trabucchi di Castione Andevenno

Non a caso il concerto a seguire di Sonia Schiavone si intitola Wayne Shorter’s Legacy con Gianni Virone, Fabio Gorlier, Stefano Profeta, Donato Stolfi. 

Wayne Shorter’s Legacy è un viaggio in alcune delle prime composizioni di Shorter, tra gli anni ‘60 e ‘70, piccoli distillati di creatività, proposti in versione vocale con arrangiamenti e testi originali di Sonia Schiavone, insieme a brani originali, che vogliono essere un omaggio alla poetica e alla visione filosofica di Wayne Shorter, figura di spicco nel jazz contemporaneo con una lunga carriera traboccante di idee. 

Wayne è uno che trasforma le cose. Trasuda onestà, purezza, rispetto e fiducia tali da riuscire a trasformare, elevare e scuotere la tua vita facendoti divertire allo stesso tempo. Cambia le persone, senza dubbio, e col tempo lo fa sempre meglio. Come se sapesse che essere onesto, chiaro, fiducioso è la cosa migliore da farsi. È una fonte di luce.” (Herbie Hancock). 

Il concerto è in apertura del concorso Ciapél D’Oro e in collaborazione con CID, Pro Loco e Comune di Castione Andevenno.

Per chi ha piacere di recarsi a piedi all’evento proponiamo il #jazzcamminante lungo la via dei Terrazzamenti con partenza alle 17:00 da Triasso.

Un’altra festa ci attende a Poggiridenti nella piazza della Torre dei da Pendolasco, venerdì 7 luglio alle ore 20:30 con Tiger Dixie Band | Portrait of Duke Ellington.

La band è formata da Paolo Trettel, Fiorenzo Zeni, Luigi Grata, Andrea Boschetti, Stefano Caniato, Beppe Pilotto, Daniele Patton.  

Duke Ellington è senza ombra di dubbio una delle figure chiave nella storia dell’arte del ventesimo secolo;  non appartiene infatti solo al mondo del jazz, ambito nel quale la sua opera si è sviluppata, ma si muove e ha influenzato linguaggi e idee nei più disparati contesti legati alla creatività e alla comunicazione, non necessariamente verbale. 

In un periodo storico – tra la fine degli anni venti e l’inizio degli anni trenta in cui il jazz era ghettizzato e considerato “musica razziale” – Ellington, con la sua piccola orchestra, si esibiva nei locali suonando una musica che si distingueva nettamente da quella dei suoi contemporanei, bianchi o neri che fossero.

Il concerto,  inserito nel programma della Festa della Torre dei da Pendolasco, realizzata dal Comune di Poggiridenti con tutte le associazioni locali, vede in particolare la collaborazione del Corpo Bandistico di Poggiridenti, Pro Loco e Biblioteca comunale. Il giorno successivo, alle ore 18:00, si esibiranno i bambini di “Germogli Sonori” preparati da Andrea Murada insieme al Corpo Bandistico di Poggiridenti, in continuità con le edizioni precedenti. In caso di pioggia gli eventi si terranno nella Sala del Teatro Parrocchiale.

Tutti i dettagli della serata e dei concerti successivi sono nel sito cliccando su Calendario Concerti. https://www.ambriajazzfestival.it/ 







Written by: Redazione

Rate it

Previous post

assistenza specialistica valentina cottone educatrice e psicologa a pisa

News

DOTE SCUOLA DISABILI, AL VIA DOMANDE. 6 MILIONI PER SCUOLE PARITARIE PRIMARIE, SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO

  ASSESSORE TIRONI: UN IMPEGNO COSTANTE A FAVORE DEI FRAGILI CONTRIBUTI DA 1.400 A 3.000, POSSIBILE RICHIEDERLI FINO AL 27 LUGLIO È aperto il bando 'Dote Scuola - componente Sostegno Disabili' di Regione Lombardia che assegna contributi per 6 milioni di euro alle Scuole paritarie primarie, secondarie di primo e secondo grado a parziale copertura dei costi del personale insegnante impegnato in attività didattica di sostegno agli alunni con disabilità, […]

today28 Giugno 2023 41