News

PUBBLICAZIONE DEL VOLUME: “CAMBIAMENTO CLIMATICO E AGRICOLTURA: UNO SGUARDO ALLA PROVINCIA DI SONDRIO”

today30 Agosto 2023 30

Background
share close






COPERTINA VOLUME CAMBIAMENTO CLIMATICO

Risultato del progetto GAL Valtellina “ClimActive 2050”, realizzato con il supporto
tecnico scientifico della Fondazione Fojanini di Studi Superiori


Il GAL Valtellina: Valle dei Sapori 2014-2020, con il supporto tecnico scientifico
della Fondazione Fojanini di Studi Superiori, ha pubblicato il volume intitolato “Cambiamento Climatico e
Agricoltura: Uno sguardo alla Provincia di Sondrio. Il volume è il principale risultato del progetto di
cooperazione “ClimActive 2050”, finanziato a valere sull’operazione 19.3 del PSR 2014-2020 di Regione
Lombardia e di cui il GAL Valtellina: Valle dei Sapori 2014-2020 è partner. Il partenariato comprende il
GAL Oglio Po (Capofila di progetto), il GAL Valle Brembana 2020 e il GAL dei Colli di Bergamo e del
Canto Alto. Il Parco delle Orobie Valtellinesi è partner locale del progetto. La pubblicazione rappresenta
una fotografia rispetto all’impatto del cambiamento climatico sul sistema agricolo Valtellinese. L’analisi
prende in considerazione i settori tradizionali: foraggicoltura e alpicoltura, viticoltura e frutticoltura, con
uno sguardo alle colture emergenti (ad esempio l’olivicoltura). Oltre ad una puntuale descrizione della
situazione attuale, la ricerca individua azioni di mitigazione e monitoraggio che possano consentire alle
filiere produttive un migliore adattamento e resilienza rispetto ai cambiamenti in atto. “E’ un orgoglio
renderci promotori della prima pubblicazione sul territorio specifica sul tema del cambiamento climatico.
Un’analisi importante e che rappresenta il punto di inizio per fornire supporto e strumenti concreti agli
imprenditori agricoli della provincia di Sondrio per far fronte ai cambiamenti in atto.” ha commentato il
Presidente del GAL Valtellina: Valle dei Sapori, Alberto Marsetti. Aggiungendo: “Il GAL Valtellina
proseguirà il lavoro e l’impegno sul tema del cambiamento climatico anche nella prossima
programmazione 2024-2027, promuovendo e supportando azioni di ricerca e sperimentazione attraverso
la pubblicazione di bandi specifici”. La pubblicazione rappresenta un importante risultato per la
Fondazione Fojanini di Studi Superiori, che tra i suoi principali obiettivi include la realizzazione di attività
destinate alla valorizzazione e al potenziamento della ricerca scientifica nelle discipline agrarie e
ambientali e all’assistenza tecnica in agricoltura in Provincia di Sondrio. Il Presidente della Fondazione
Fojanini, Baruffi Fernando, aggiunge: “La pubblicazione, resa possibile grazie all’esperienza maturata sul
territorio dalla Fondazione Fojanini, definisce misure di mitigazione concrete e puntuali in relazione ai
cambiamenti in atto nell’agricoltura di montagna. Le sperimentazioni e le ricerche che vengono proposte,
da realizzare in sinergia con le aziende agricole, avranno l’obiettivo di monitorare le problematiche e
fornire soluzioni di pronto uso agli operatori del settore.”

Il volume è disponibile online e scaricabile gratuitamente, sul sito del GAL Valtellina: Valle dei Sapori
(https://www.galvalledeisapori.it/progetti-di-cooperazione/climactive-2050/). In alternativa, può essere
richiesta copia cartacea gratuita inviando una mail a [email protected].
Il progetto di cooperazione ClimActive2050
L’obiettivo principale e comune del progetto è l’elaborazione di un piano di resilienza al cambiamento
climatico che unisce le aree rurali lombarde tenendo conto delle diverse specificità territoriali. Quattro
territori con un unico obiettivo, sviluppato sulla base dell’habitat specifico in capo ai Gruppi di Azione
Locali (GAL). Per questo motivo il contesto naturale specifico della Pianura è al centro del GAL Oglio Po’,
quello della Collina dal GAL Colli di Bergamo e Canto Alto e quello della Montagna dai GAL Valtellina:
Valle dei Sapori e GAL Valle Brembana 2020. Il progetto è nato per supportare le aree rurali partner della
Regione Lombardia, rafforzando la diversificazione dei territori attraverso la valorizzazione dei servizi eco
sistemici, cioè tutti i benefici che la natura fornisce alla società. Prendendo spunto dalla natura si possono
raggiungere infatti gli obiettivi in materia di ambiente e clima dell’Unione Europea. Sono stati applicati
modelli internazionali di stima per massimizzare l’apporto delle piante nel cambiamento climatico nei
diversi territori e sono state realizzate azioni pilota in ciascuna area, coinvolgendo enti e operatori locali. Il
progetto è finanziato a valere sull’operazione 19.3 del PSR di Regione Lombardia.







Written by: Radio TSN

Rate it

Previous post

rissadoriani16 9

News

SCONTRI TRA I TIFOSI DEL COMO CALCIO E DELLA SAMPDORIA A VILLA DI TIRANO: OTTO DASPO EMESSI DAL QUESTORE DELLA PROVINCIA DI SONDRIO

      Il Questore della Provincia di Sondrio, nella giornata del 28 agosto, ha emesso quattro provvedimenti di D.A.Spo. (Divieto di accedere alle manifestazioni sportive) ex art. 6 Legge 401/1989, nei confronti di quattro tifosi sampdoriani, deferiti all’A.G. in ordine ai reati di rissa e porto abusivo di oggetti atti ad offendere commessi in occasione del grave episodio di violenza avvenuto in data 16.07.2023 nel comune di Villa di […]

today30 Agosto 2023 193