News

Il Castello delle Storie di Montagna di Sondrio è uno dei nuovi musei della Lombardia: oggi il riconoscimento ufficiale

today28 Novembre 2023 55

Background
share close






CASTELMASEGRA invito 670x470 1
Il Castello delle Storie di Montagna di Sondrio è uno dei nuovi musei della Lombardia ad aver formalmente ricevuto oggi il riconoscimento ‘ufficiale’ da parte della Regione.

L’investitura è avvenuta a Palazzo Lombardia nel corso dell’evento ‘RiconosciLo!’, durante il quale l’assessore regionale alla Cultura, Francesca Caruso, ha consegnato le targhe alle 8 nuove realtà inserite nella rete.

Il Castello delle Storie di Montagna, inaugurato nel 2019, è un museo che permette di vivere un’esperienza interattiva all’interno di Castello Masegra a Sondrio. Il percorso espositivo si snoda all’interno del palazzo cinquecentesco, raccontando come la montagna sia stata descritta, conquistata e vissuta.   I sistemi museali locali riconosciuti dalla Regione Lombardia godono di vari benefici. Tra questi, il riconoscimento dell’identità del sistema museale come istituto autonomo operante sul territorio; l’attestazione e la valorizzazione della qualità identificata anche da un apposito logo e l’attivazione di un percorso virtuoso a sostegno delle piccole realtà museali che da sole non sarebbero in grado di raggiungere gli standard di qualità per i servizi museali.

Oltre al Castello delle Storie di Montagna, per il 2023 al circuito regionale si aggiungono la Fondazione Rovati, Palazzo Morando – Costume Moda Immagine, il Meet Digital Culture Center e il Museo Universitario delle Scienze Antropologiche, Mediche e Forensi per i Diritti Umani di Milano, la Quadreria Crivelli di Trezzo sull’Adda (Milano), Casa Macchi a Morazzone (Varese) e il Museo Diocesano di Brescia. Il totale dei Musei riconosciuti in Lombardia è oggi 201.

“Un numero importante – ha dichiarato l’assessore Caruso – che dimostra quanto siano preziosi e nutriti questi beni radicati nel nostro territorio e che contribuiscono ad aumentare il valore materiale e immateriale della cultura lombarda. L’azione della Regione è incentrata sulla concezione del museo come presidio fondamentale per una conoscenza diffusa e luogo di conservazione del patrimonio e della memoria”.   “Proprio per incentivare – ha aggiunto – un connubio più forte tra tradizione e innovazione sono state messe in campo misure significative con l’obiettivo di sostenere istituti e luoghi della cultura e favorire così nuove competenze e un ripensamento delle attività da sviluppare in chiave innovativa. E’ nostro compito impegnarci a migliorare sempre più la qualità dei servizi offerti nei musei”.

ECOMUSEI – Nel corso della giornata, inoltre, consegnati i riconoscimenti anche all’Ecomuseo Martesana (Milano) e all’Ecomuseo Adda di Leonardo (Bergamo, Lecco, Milano, Monza), formalmente inseriti tra quelli riconosciuti da Regione Lombardia. La finalità di un Ecomuseo è quella di raccogliere, conservare e valorizzare le eredità e gli elementi di identità di un territorio, fatta di storia, persone, luoghi, tradizioni, arti e mestieri. Gli Ecomusei in Lombardia, quindi, salgono a quota 36.







Written by: Redazione

Rate it

Previous post

392749940 806853041322668 7705840162843177399 n

News

Rugby. RF COM Sondrio vince fuori casa con i Centurioni

Grande prestazione della RF COM che in trasferta vince lo scontro diretto con i Centurioni e mette al sicuro il primo posto in classifica. La partita si è caratterizzata fin da subito per ritmo ed intensità, con i padroni di casa a premere sul pedale dell'acceleratore ed i sondriesi che dimostravano una difesa ben compatta ed organizzata. A sbloccare il risultato sono stati però i valtellinesi con Simone Colombini, che […]

today28 Novembre 2023 71