News

CAMBIAMENTO CLIMATICO E SERVIZI ECOSISTEMICI IN VALTELLINA E VALCHIAVENNA, I RUSULTATI DEL PROGETTO CLIMACTIVE 2050

today14 Novembre 2022 33

Background
share close






E’ aperto a tutti gli interessati l’appuntamento di giovedì 17 novembre alle 17.30, presso la sede del Parco delle Orobie Valtellinesi in Via Moia 4, ad Albosaggia, per la presentazione dei risultati ottenuti dal progetto di cooperazione ClimActive2050, di cui il GAL Valtellina: Valle dei Sapori è partner.

Il progetto ha visto il Parco delle Orobie Valtellinesi come partner locale, mentre a livello regionale i partner
sono stati il GAL Oglio Po (capofila), il GAL dei Colli di Bergamo e del Canto Alto e il GAL Valle Brem-
bana 2020.

Qual è limpatto del cambiamento climatico sullagricoltura Valtellinese? Come è cambiata
la gestione di prati e pascoli? Quali conseguenze sulla biodiversità?

Queste alcune delle domande a cui si proverà a rispondere, con la presentazione delle analisi e studi svolte da Fondazione Fojanini di Studi superiori, incaricata per la realizzazione delle attività locali previste dal progetto. Lincontro vedrà poi lintervento della Dott.ssa Rita Baraldi, Istituto di Bioeconomia CNR, che presenterà i risultati ottenuti con lapplicazione di un modello di stima per massimizzare l’apporto delle piante nel cambiamento cli-
matico su circa 1000 ettari di foreste individuate allinterno del Parco delle Orobie Valtellinesi.

È importante che progetti di questo tipo interessino il nostro territorio per lindividuazione di azioni di mitigazione
del cambiamento climatico che possano salvaguardare la nostra economia e società nel breve e lungo
termine, ha dichiarato il Presidente del GAL Valtellina: Valle dei Sapori, Alberto Marsetti.

Levento è a ingresso libero e aperto a tutti.


Il progetto ClimActive2050

L’obiettivo principale e comune del progetto è l’elaborazione di un piano di resilienza al cambiamento
climatico che unisce le aree rurali lombarde tenendo conto delle diverse specificità territoriali. Quattro
territori con un unico obiettivo, sviluppato sulla base dell’habitat specifico in capo ai Gruppi di Azione
Locali (GAL).

Per questo motivo il contesto naturale specifico della Pianura è al centro del GAL Oglio
Po, quello della Collina dal GAL Colli di Bergamo e Canto Alto e quello della Montagna dai GAL Valtel-
lina: Valle dei Sapori e GAL Valle Brembana 2020. Il progetto è nato per supportare le aree rurali partner
della Regione Lombardia, rafforzando la diversificazione dei territori attraverso la valorizzazione dei
servizi eco sistemici, cioè tutti i benefici che la natura fornisce alla società.

Prendendo spunto dalla natura si possono raggiungere infatti gli obiettivi in materia di ambiente e clima dell’Unione Europea.
Sono stati applicati modelli internazionali di stima per massimizzare l’apporto delle piante nel cambia-
mento climatico nei diversi territori e sono state realizzate azioni pilota in ciascuna area, coinvolgendo
enti e operatori locali. Il progetto è finanziato a valere sull’operazione 19.3 del PSR di Regione Lombar-
dia.







Written by: Redazione

Rate it

Previous post

civo

News

OK ACCORDO REGIONE E COMUNE DI CIVO PER LA REALIZZAZIONE DEL POLO SPORTIVO COMPRENSORIALE A SERONE

 La Giunta regionale ha approvato l'Accordo Locale Semplificato tra Regione Lombardia e Comune di Civo (Sondrio) per la realizzazione del polo sportivo comprensoriale nella frazione di Serone, in prossimità delle scuole primaria e dell'infanzia, per lo svolgimento di attività sportive multidisciplinari nonché di attività culturali, ludiche e ricreative. Il costo complessivo per la realizzazione del polo sportivo comprensoriale è stimato dal Comune in 2.990.000 euro la cui copertura finanziaria è […]

today14 Novembre 2022 66