News

FOLGORE: la classicissima di ski – alp “spegne” le sue prime 40 candeline!

today16 Febbraio 2023 148

Background
share close






folgore febbraio 2023 one

La sci – alpinistica, tra le più rinomate e conosciute race di sci – alpinismo (a livello provinciale e non solo) – organizzata dal C.A.I.

di Bormio – ha visto una cinquantina di coppie darsi battaglia (rigorosamente … con le pelli di foca ai piedi) sulla parte terminale della Stelvio e – in questa occasione – in notturna al lume dei frontalini e delle torce.

Sabato 11 febbraio 2023, è andata in scena l’edizione numero quaranta (la prima nel lontano 1977) del “Folgore” , gara di sci – alpinismo oramai diventata – negli anni – un classico appuntamento ( un “must” … come dicono gli inglesi) per gli amanti e non solo della bella, spettacolare ed entusiasmante disciplina sportiva invernale prossima al suo esordio – a livello olimpico – alle prossime Olimpiadi Invernali – targate Milano – Cortina – 2026.

Dopo quattro anni (ultima edizione – la 39^ – gennaio 2019), il Folgore si è ripresentato e sotto un’altra immagine “accattivante” (prima era diurno e ora in veste notturna con il solo ausilio di luce frontale – obbligatoria – e torce che segnalavano – in discesa – ogni singola porta direzionale).

Dicevamo una cinquantina le coppie iscritte suddivise nelle varie categorie a seconda dell’età anagrafica.

Un’edizione, quella targata 40, andata in scena sul classico tracciato ski – stadium – Feleit – Campolungo – Ciuk e ritorno, attraverso la parte terminale della pista Stelvio (non allacciati come previsto dal regolamento, in considerazione delle condizioni di innevamento – pista ghiacciata – e dello svolgersi in notturna solo con l’ausilio di torce segnaletiche per ogni porta collocata – circa una trentina – nella parte terminale della stessa Stelvio) e che ha trovato – da parte di tutti i partecipanti – il pieno consenso e massima condivisione!

Tanta voglia di gareggiare, di stare insieme … e, soprattutto, di profonda amicizia ludico – sportiva – ricreativa: il tutto con gli sci di alpinismo e le fidate pelli di foca.

Con queste semplici “modalità” logistico – organizzative, il “Folgore”, si è presentato ai molti appassionati e alla grande, in una serata che – per il colpo d’occhio che ha suscitato (spettacolare la partenza in notturna come del resto la discesa) – ha reso felici e contenti tutti gli ski – alper accorsi numerosi per non mancare all’appuntamento (blasonato) proposto dalla sezione C.A.I.

di Bormio .

La serata, poi, si è conclusa presso il Pentagono di Bormio con un luculliano pasta – party e, a seguire, la premiazione che ha visto prevalere – in assoluto – la forte e determinata coppia Walter Trentin / Valerio Pozzi (22’ 55”), davanti a Mattia Coletti / Federico/Bonseri (23’ 25”) e a Mattia Giacomelli/Samuel Zanaboni (25’ 08”).

Al femminile, invece, troviamo “gold medal” le nazionali di ski – alp, nonché “furicce” di origine, Samantha Bertolina/Giulia Compagnoni (quinta coppia nell’assoluta), silver medal e bronze medal – rispettivamente – per Ludovica Canclini/Cristina Foppoli e Sara Tenci/Martina Barri .

Per la classifica, invece, riguardante il “ tempo segreto/regolarità” (37’ 28”) e premio speciale dedicato ad Egidio Pedranzini , la coppia vincitrice che più si è avvicinata a tale tempo è stata quella composta da Samuele Lazzeri/Denis Colturi (36’ 48”) che – tra l’altro – per cavalleria ha lasciato ritirare il premio alla coppia femminile formata da Michela Majori/Nicoletta Pedrini (38’ 37”), seconda classificata!

Un bello, vero ed esemplare gesto di fair – play … complimenti!

Tra l’altro, in questo contesto, il C.A.I.

Bormio ha voluto ricordare per l’ appunto il compianto Egidio Pedranzini – salito in Cielo recentemente (dicembre 2022) – alla presenza della moglie Maria e del figlio Pietro che hanno avuto parole di elogio sulla manifestazione sportivo – ludico – ricreativa ricordando Egidio, quale figura di spicco e di riferimento per tutto il movimento alpinistico dell’Alta Valtellina e non solo (tra l’altro socio fondatore del gruppo “Folgore”, presidente nel 1979 della sezione bormina del C.A.I.

e guida alpina).

Per le classifiche finali e complete consultare il web site dell’ Unione Sportiva Bormiese ( www.

usbormiese.com ).

Quarant’anni di sfide, di condivisione, di amicizia, di fraternità, di “pelli di foca” e, soprattutto, di sana, vera, sincera e trasparente “singolare tenzone” (ovvero un duello schietto, diretto e rigorosamente con le pelli di foca e gli sci ai piedi).

Tutto ciò lo si è visto – chiaramente – durante la ricca e partecipata premiazione, oltre alla mini – lotteria … dove – indistintamente – buona parte degli operatori turistici (in particolare artigiani, albergatori, commerciati, aziende, etc.

in qualità di sponsor) della Magna Terra di Bormio hanno collaborato per la buona riuscita della manifestazione!

Un grazie per la fattiva e, soprattutto, disinteressata collaborazione va all’ Unione Sportiva Bormiese , alla Bormio Ski , al Soccorso Alpino di Bormio e allo Sci Club Bormio .

Non ultimo perché meno importante, invitiamo tutti i soci e i simpatizzanti a rinnovare la quota associativa oppure ad iscriversi ex – novo al nostro sodalizio (C.A.I – sezione di Bormio) per il corrente anno 2023 e a prediligere il tesseramento con la quota integrativa di soli 12,50 euro quale “sottoscrizione” della polizza assicurativa R.C.T.

che copre – i tesserati – anche dall’obbligo di assicurazione previsto per lo sci alpino in pista!

Infine, per gli amanti delle statistiche e della storia, per quanto riguarda l’Albo d’Oro del “Folgore” ricordiamo che i “plurivincitori” (singolo e/o coppia) sono: 1977 (prima edizione) vinta da Giuseppe “Peppino” Praolini/Benedetto “Bene” Pedranzini ; 1979 (terza edizione) vinta da Giovanni Majori/Adriano Greco ; 1985 (settima edizione) vinta da Giovanni Majori/Giordano Senini ; 1986 (ottava edizione) vinta da Giovanni Majori/Davide Pozzi ; 1995/1996/1997/1998 (rispettivamente sedicesima, diciassettesima, diciottesima e diciannovesima edizione ) vinta da Davide Canclini/Walter Illini e ( 1998 ) da Davide Canclini/Raffaele Spechenhauser ; 2000 (ventunesima edizione) vinta da Walter Illini/Gabriele Motta ; 2002/2003/2004 (rispettivamente ventitreesima, ventiquattresima e venticinquesima edizione) vinta da Giacomelli Guido/Matteo Pedergnana (quest’ultimo, nel 2004 , con Daniele Pedrini ); 2009/2010/2011/2023 (rispettivamente trentesima, trentunesima, trentaduesima e quarantesima) vinta da Walter Trentin/Paolo Antonioli (2009) ; Walter Trentin/Claudio Pedranzini ( 2010/2011 ); Walter Trentin/Valerio Pozzi ( 2023 ); 2012 (trentatreesima edizione) vinta da Walter Illini/Claudio Pedranzini ; 1994/2001/2004 (rispettivamente quattordicesima, ventiduesima e venticinquesima edizione) vinta da Daniele Pedrini/Enrico Pedrini ( 1994 ); Daniele Pedrini/Carlo De Gasperi ( 2001 ) e Daniele Pedrini/Matteo Pedergnana ( 2004 ); 2005 (ventiseiesima edizione) vinta da Claudio Pedranzini/Raffaele Spechenhauser .

Da ricordare che nel nostro Albo d’Oro (edizione ventisettesima – 2006 ) ci sono anche Ivan Murada e Graziano Boscacci (i “pionieri” dello ski – alp nazionale/internazionale e primi vincitori del Mondiale a squadre nel 2002).

Ricapitolando, il “ singolo” che ha vinto più volte il “Folgore”, risulta essere: Walter Illini con ben 5 volte; a seguire con 4, Walter Trentin , Claudio Pedranzini e Davide Canclini ; con 3 , Matteo Pedergnana , Giovanni Majori , Adriano Greco e Daniele Pedrini ; la coppia “più vincente”, invece, risulta essere quella formata da: Davide Canclini e Walter Illini ( tre volte , ovvero nel 1994, 1995 e 1996).

Albo d’Oro – trofeo “Folgore” – sci – alpinismo –

1^ – edizione ( 1977 ): Giuseppe Praolini – Benedetto Pedranzini

2^ – edizione ( 1978 ): Renato Antonioli – Emilio Majori

3^ – edizione ( 1979 ) : Giovanni Majori – Adriano Greco

4^ – edizione (1980): Renato Antonioli – Paolo Cantoni

5^ – edizione (1982): Enrico Pedrini – Guido Pedrini

6^ – edizione (1984): Giordano Senini – Adriano Greco

7^ – edizione (1985): Giordano Senini – Giovanni Majori

8^ – edizione (1986): Giovanni Majori – Davide Pozzi

9^ – edizione (1987): Adriano Greco – Dante Rodigari

10^ – edizione (1988): Angelo Andreola – Vittorio Antonioli

11^ – edizione (1989): Dante Rodigari – Davide Pozzi

12^ – edizione (1991): Davide Pozzi – Umberto Picco

13^ – edizione (1992): Carlo Clerici – Flavio Baretto

14^ – edizione (1993): Ugo Giacomelli – Silvano Cappelletti

15^ – edizione (1994): Daniele Pedrini – Enrico Pedrini

16^ – edizione (1995): Davide Canclini – Walter Illini

17^ – edizione (1996): Davide Canclini – Walter Illini

18^ – edizione (1997): Davide Canclini – Walter Illini

19^ – edizione (1998): Davide Canclini – Raffaele Spechenhauser

20^ – edizione (1999): Carlo De Gasperi – Marco De Gasperi

21^ – edizione (2000): Walter Illini – Gabriele Motta

22^ – edizione (2001): Daniele Pedrini – Carlo De Gasperi

23^ – edizione (2002): Guido Giacomelli – Matteo Pedergnana

24^ – edizione (2003): Guido Giacomelli – Matteo Pedergnana

25^ – edizione (2004): Matteo Pedergnana – Daniele Pedrini

26^ – edizione (2005): Raffaele Spechenhauser – Claudio Pedranzini

27^ – edizione (2006): Ivan Murada – Graziano Boscacci

28^ – edizione (2007): Fabrizio Franzini – Carlo Clerici

29^ – edizione (2008): Gabriele Motta – Fabiano Rini

30^ – edizione (2009): Walter Trentin – Paolo Antonioli

31^ – edizione (2010): Walter Trentin – Claudio Pedranzini

32^ – edizione (2011): Walter Trentin – Claudio Pedranzini

33^ – edizione (2012): Walter Illini – Claudio Pedranzini

34^ – edizione (2013): Pietro Canclini – Luigi Pedranzini

35^ – edizione (2014): Andrea Panizza – Luigi Pedranzini

36^ – edizione (2015): Mattia Cola – Michele Pedergnana

37^ – edizione (2016): Dino Sala – Luca De Maron

38^ – edizione (2018): Davide Pedrini – Luca Faifer

39^ – edizione (2019): Stefano Confortola – Luca Giacomelli

40^ – edizione (2023): Walter Trentin – Valerio Pozzi







Written by: Radio TSN

Rate it

Previous post

IMG 20230215 WA0015

News

ANSIA: IL CONTROLLO E’ IL PROBLEMA, NON LA SOLUZIONE

    La terza serata di “Alimentazione vs sport: palla al centro” mercoledì 15 febbraio ad Ardenno è stata dedicata all’ansia: la definizione, quando l’ansia diventa un problema, riconoscere il problema e le possibilità di intervento. A parlarne il dottor Giampaolo Ruffoni, psicologo e psicoterapeuta presso NPIA ASST Valtellina e Alto Lario davanti a un pubblico attento e partecipe. “Ognuno di noi si confronta, più o meno quotidianamente, con la […]

today16 Febbraio 2023 207 2