News

Obiettivo Valtellina: viaggio nella terra dove la bellezza è un atto agricolo, alla scoperta del Nebbiolo delle Alpi.

today5 Maggio 2023 127

Background
share close






SAVE THE DATE Obiettivo Valtellina

L’evento organizzato il 15 maggio a Milano dal Consorzio di Tutela dei Vini di ValtellinaSondrio, 4 maggio 2023 – L’appuntamento è a Milano presso La Casa degli Artisti di Corso Giuseppe Garibaldi89/A, con masterlab, degustazioni e installazioni immersive aperte al mondo della ristorazione milanese, allastampa di settore e agli appassionati winelover della città.

Un evento full day voluto dal Consorzio di Tutela dei Vini di Valtellina per promuovere la bellezza delterritorio off del super evento internazionale delle Olimpiadi Invernali Milano–Cortina 2026.“A Milano ci sentiamo a casa – commenta Danilo Drocco, Presidente del Consorzio di Tutela dei Vini Valtellina– Tanti sono i rapporti che legano la Valtellina alla Città e ai Milanesi.

Il Nebbiolo delle Alpi può diventare, conle altre eccellenze enologiche lombarde da proporre ai numerosi turisti che visitano Milano, il vinorappresentativo della Città, capace di essere abbinato ai piatti tradizionali ma anche di saper rispondere allenecessità di una ristorazione globale.

La bellezza e la naturale biodiversità della Valtellina sono direttamenteespressi nelle caratteristiche organolettiche del nostro Nebbiolo: eleganza, freschezza e sapidità. “La mattinata è dedicata agli operatori professionali HoReCa e alla stampa vino con tre masterlab.

Protagonista assoluto il vino valtellinese nelle sue espressioni di un terroir unico nel suo genere.

Condottadal Master of Wine, Gabriele Gorelli, da Danilo Drocco e animata dal giornalista Giacomo Mojoli, alle ore11.00 si terrà la masterlab dal titolo: Valtellina Superiore: l’autentica unicità del Nebbiolo di montagna Tracambiamenti climatici, terrazzamenti, altimetria e biodiversità; a seguire, alle ore 14.30: Sforzatocontemporaneo – Territorio, tecnica, ricerca: capire il vino più emblematico della Valtellina.E se il vino valtellinese è la bellezza di un atto agricolo, questa è raccontata anche attraverso la suaristorazione nella masterlab delle ore 12.30: Valtellina: gastronomia e futuro Il richiamo della montagna.

Insieme a Gabriele Gorelli, a condurre l’appuntamento ci saranno anche Paolo Marchi, ideatore e curatore diIdentità Golose, Carlo Passera, coordinatore della redazione di Identità Golose, Alessandro Negrini, chefstellato di origine Valtellinese e Giacomo Mojoli, consulente del Consorzio di Tutela dei Vini di Valtellina.

Il programma pomeridiano di Obiettivo Valtellina si apre anche al più ampio pubblico di winelover,registrandosi al sito www.

vinidivaltellina.it/obiettivo–valtellina/.

Gli appassionati di vino potranno accederedalle ore 15 alle ore 19 al banco di assaggio per degustare la varietà dei vini proposti da 33 aziende produttrici,aderenti al Consorzio, che parteciperanno all’evento.L’allestimento della sala di degustazione è stato progettato con tre ‘installazioni avvolgenti’ intervallate daun percorso fotografico per regalare ‘un’immersione’ esperienziale nella straordinarietà della valle eaccompagnare il visitatore nel viaggio di scoperta di questo territorio.

Le aziende produttrici presenti sono: Agrilu, Alberto Marsetti, Aldo Rainoldi, Alessio Magi, Alfio Mozzi,Arpepe, Balgera, Ca’ Bianche, Caven, Contadi Gasparotti, Convento San Lorenzo, Coop.

Triasso e Sassella,Dirupi, F.

lli Bettini, Folini, Il Gabbiano, La Grazia, La Perla, La Spia, Le Strie, Luca Faccinelli, MametePrevostini, Marcel Zanolari, Marco Ferrari, Nicola Nobili, Nino Negri, Plozza, Rivetti & L’orco, Riter, SandroFay, Tenuta Scerscé, Triacca, Walter Menegola.







Written by: Radio TSN

Rate it

Previous post

4 orch ldf

News

DUE CONCERTI IN ARRIVO PER L’ENSEMBLE CAMERISTICA DEI FIATI DI VALTELLINA

Il mese di maggio vedrà i Fiati di Valtellina, ensemble cameristica dell’OFV, per ben due volte nelcomplesso di S.Antonio di Morbegno.Il primo appuntamento è per domenica 14 maggio.Il concerto, intitolato Rossini, l’euphonium el’America, è dedicato all’artista francese Bastien Baumet, uno dei più grandi virtuosi mondialidell’euphonium, strumento di ottone simile alla tuba, ma più piccolo, in grado di straordinariaestensione e espressività.L’etimologia del nome eufonio viene dal greco euphonos chesignifica bel suono.Si […]

today5 Maggio 2023 43