News

Il 15 luglio, l’International Snowdon Race a Llanberis (Galles)

today10 Luglio 2023 65

Background
share close






partenza2022
Partirà giovedì 13 luglio la delegazione italiana e morbegnese che, come avviene puntualmente da più di 40 anni a questa parte, parteciperà sabato 15 luglio alla 46^ Snowdon Race, gara internazionale di corsa in montagna gemellata con il Trofeo Vanoni. Gemellaggio sportivo, nato grazie all’impegno e alla lungimiranza di Gianpietro Bottà e Ken Jones, che è sfociato nel 2004 nel gemellaggio tra Morbegno e Llanberis. Dal primo scambio avvenuto nel lontano 1980, con l’incredibile vittoria di Privato Pezzoli, sono centinaia gli atleti che hanno avuto la possibilità, grazie a questo legame, di partecipare alla blasonata gara gallese: 8 km di salita, altrettanti in discesa, con un dislivello di 1000 metri, dal via nel centro di Llanberis alla cima del Monte Snowdon, la seconda per altezza in Gran Bretagna, e ritorno. Gli italiani che hanno scritto il proprio nome nell’albo d’oro, oltre a Pezzoli, sono: Fausto Bonzi (1984), Luigi Bortoluzzi (1986), Lucio Fregona (1990), Fabio Ciaponi (1994), Marco De Gasperi (2001), Cesare Maestri (2014), Emanuele Manzi (2015), Davide Magnini (2017), Alberto Vender (2018).

Quest’anno, con la canottiera del Trofeo Vanoni Team, ci saranno Isacco Costa (La Recastello Radici Group/Alpenplus), quarto alla prima prova del campionato italiano di corsa in montagna, il malenco Alessandro Rossi (Sportiva Lanzada), terzo alla Resegup e 5° alla Skymarathon Sentiero 4 luglio, e la giovane Beatrice Bianchi (La Recastello Radici Group), lo scorso anno terza al campionato italiano di corsa in montagna a staffetta e quinta al Trofeo Vanoni. Dovranno vedersela soprattutto dagli scozzesi Andy Douglas e Ross Gollan, vincitori, rispettivamente, nel 2019 e 2022 e, per la gara donne, dall’irlandese Sarah McCormack, vincitrice 2014, 2015, 2019 e detentrice del record del Vanoni femminile.
Il GS CSI Morbegno sarà in gara con Cristina Speziale e Gina Marie Poncini e con i cadetti Linda Porta e Giuseppe Rossini che parteciperanno alla Junior Race. Con il team manager Mauro Rossini ci saranno il sindaco di Morbegno Alberto Gavazzi, che darà il via alla Snowdon Race insieme a Kathryn Howell e Hugh Edwin Jones, e il fotografo Angelo Testa che pubblicherà i suoi scatti sui social del CSI Morbegno e del Trofeo Vanoni.
In palio anche il Memorial GP Bottà, offerto dal GS CSI Morbegno, che andrà al primo atleta non britannico al traguardo.






Written by: Radio TSN

Rate it

Previous post

Partenza prima tappa

News

A Livigno sfreccia subito Calcaterra

  Al fresco di Livigno ha preso il via la tre giorni dedicata alla maratona. La seconda edizione della Three Livigno si tinge subito dei colori dell’iride, grazie alla presenza di Giorgio Calcaterra, il pluricampione del mondo della 100 Km che ormai è diventato un habitué delle gare allestite dal Club Supermarathon. Il popolarissimo tassista romano ha fatto il vuoto nella sfida sui 42,195 km del percorso chiudendo in 3h08’47” […]

today7 Luglio 2023 89