News

Milanesiana, alla Bps di Bormio la mostra di Chiara Caselli presentata da Vittorio Sgarbi

today20 Luglio 2023 157

Background
share close






caselli
Da anni ormai, grazie allo straordinario attivismo dell’assessore alla Cultura Paola Romerio Bonazzi, l’estate a Bormio vuol dire “Milanesiana”, la grande festa d’arte e di cultura ideata e animata da Elisabetta e Vittorio Sgarbi, ma vuol dire anche Banca Popolare di Sondrio che della Milanesiana è sponsor e protagonista nel contempo.

Pure quest’anno, presso l’agenzia di Bormio della Bps, sita in via Roma n. 64, verrà ospitato l’evento artistico che costituisce il “cuore” della tappa bormina della manifestazione. Stiamo parlando della mostra Interiors della poliedrica artista Chiara Caselli e che verrà inaugurata sabato 22 luglio alle 19.00 per protrarsi sino al 15 settembre.

La rassegna è stata fortemente voluta da Vittorio Sgarbi, che ne è anche il curatore, e da Elisabetta Sgarbi, entrambi presenti all’inaugurazione insieme all’artista, all’assessore Paola Romerio Bonazzi e al consigliere delegato dell’istituto di credito Mario Alberto Pedranzini.

Chiara Caselli, interprete di Elisabetta Sgarbi nel bel film di Pupi Avati Lei mi parla ancora (tratto dal libro di Giuseppe Sgarbi, padre di Vittorio ed Elisabetta, che sarà proiettato nella serata di domani, 21 luglio in piazza del Kuerc), sorprende con le sue intense, suggestive immagini fotografiche in questa mostra  Interiors, frutto della sua esperienza da regista e del suo cortometraggio Molly Bloom presentato nel 2017 al Festival cinematografico di Venezia  dove si è aggiudicata il “Premio Speciale Nastro d’argento”.

Molly Bloom è la protagonista femminile dell’Ulisse di James Joyce e Chiara Caselli, con questa esposizione, ispirandosi proprio al mondo di Molly, riesce a dare vita e forma al proprio stesso mondo interiore attraverso un iter fotografico introspettivo scandito da tre tappe corrispondenti alle tre sale in cui si articola la rassegna stessa.

Nella prima, La stanza di Molly, insegue le tracce dell’eroina di Joyce, intessendo con lei un muto dialogo fatto di immagini evocative immerse in una rarefatta atmosfera densa solo di silenzio e di attesa.

Nella seconda sala, attraverso le immagini dello stupendo affresco di epoca romana Il giardino di Livia oggi al Museo nazionale di Palazzo Massimo a Roma, la Caselli sembra voler dare vita al sogno della natura fiorita evocato da Molly in un suo monologo.

La terza sala, infine, è dedicata al vero tema della mostra, quello dell’assenza, attraverso immagini che affiorano dal fondo della memoria personale dell’artista.

Una fotografia, quella di Chiara Caselli, che non ha nulla di narrativo, ma molto di introspettivo e la cui qualità quasi pittorica è valorizzata in questa mostra dall’allestimento curato da Luca Volpatti nell’ambiente intimo e raccolto delle tre sale al primo piano della storica agenzia bormina della Banca Popolare di Sondrio. (Mi.Ba.)







Written by: Redazione

Rate it

Previous post

secam spa logo

News

In linea dopo il restyling il nuovo sito di Secam

È in linea da qualche giorno il sito Secam www.secam.net completamente rivisto nella grafica e nei contenuti. Questo restyling formale e sostanziale è stato condotto essenzialmente con la finalità di rendere più diretto il contatto con Società per l’Ecologia e l’Ambiente da parte del cittadino-utente. Diverse le novità introdotte. Nel settore ambientale, ad esempio, è adesso presente la sezione “Scegli il tuo comune”, accedendo alla quale si possono visualizzare le […]

today20 Luglio 2023 283 1