News

Morbegno. Il 14 E 15 ottobre torna la Mostra Del Bitto. Tante le novità

today25 Agosto 2023 51

Background
share close






mostra bitto morbegno 4

Diffusa e sempre più integrata con la città, itinerante nel suo dispiegarsi tra vie e piazze e nell’allargarsi al patrimonio storico e architettonico cittadino: la 116esima edizione della Mostra del Bitto, la più longeva e la più importante manifestazione enogastronomica della provincia di Sondrio, in questo 2023 si presenta rinnovata e ancora più coinvolgente. Da un impedimento, la parziale indisponibilità di piazza Sant’Antonio, è nata un’opportunità: la manifestazione mantiene il suo centro nell’auditorium e negli attigui chiostri dell’ex convento, e, più degli anni passati, si apre al resto della città con gli stand degli espositori e gli eventi che occuperanno le vie e le piazze che centro.

«La grande sinergia fra gli enti e le associazioni coinvolti ci ha consentito anche quest’anno di allestire un programma di eventi di richiamo che attirerà a Morbegno e nel resto del comprensorio molti turisti – sottolinea il presidente della Comunità Montana Valtellina di Morbegno Emanuele Nonini -. Con il comune obiettivo di valorizzare e promuovere il nostro territorio è stato facile trovare un’intesa che si è concretizzata nella novità della Mostra del Bitto diffusa, nel valore aggiunto rappresentato dagli eventi collaterali di Albaredo, Dubino, Mello e Traona e nel ritorno di Morbegno in Cantina con l’organizzazione del Consorzio Turistico Porte di Valtellina. Abbiamo grandi aspettative – conclude il presidente Nonini -: i presupposti ci sono tutti e sono certo che ne potremo trarre grandi soddisfazioni». La città si presenta all’appuntamento con Morbegno in Cantina e con  la Mostra del Bitto in grande spolvero, grazie a spazi rinnovati e restaurati, a cominciare dalla facciata dell’ex convento, sul lato est di piazza Sant’Antonio, per proseguire con le vie Nani e Mattei, con piazza Tre Fontane e con Palazzo Malacrida che aprirà l’intero primo piano e le cantine ai visitatori. Non potevano esserci occasioni migliori. «Il cantiere occuperà soltanto il 40% di piazza Sant’Antonio, nella parte est – spiega il sindaco Alberto Gavazzi – lasciando il resto dello spazio per l’allestimento della Mostra del Bitto che valorizzerà la zona davanti all’Ospedale quale ingresso all’auditorium e ai chiostri dell’ex convento. Per Morbegno è sempre un onore ospitare questa manifestazione, ancor di più dopo il prestigioso riconoscimento di “Città del formaggio”: la nuova edizione e il ritorno di Morbegno in Cantina mi auguro possano sancire la crescita della vocazione turistica della città, ampliando l’offerta per i visitatori».

Una nuova sfida creativa per Simona Nava dell’agenzia morbegnese Sviluppo Creativo, chiamata a dare una veste rinnovata alla secolare manifestazione mantenendo i tratti somatici tanto apprezzati dalle migliaia di visitatori, in larga parte di fuori provincia, che ogni anno raggiungono Morbegno per godersi la Mostra del Bitto, e rafforzando la centralità dei prodotti tipici, a cominciare dal Bitto. In attesa che allestimento e programma vengano svelati, trapelano i primi indizi su un’edizione che dopo il definitivo ritorno alla normalità sancito l’anno scorso punta a stupire, sempre più proiettata verso la vigilia dell’appuntamento olimpico. Morbegno e il suo mandamento, ideale porta della Valtellina, si preparano a un autunno denso di eventi. Il prologo sarà il grande ritorno di Morbegno in Cantina dopo le restrizioni causate dalla pandemia: tre weekend, il 30 settembre e il 1° ottobre, il 7 e l’8, il 14 e il 15 ottobre, per riscoprire la magia nascosta nel sottosuolo cittadino che accompagnerà le degustazioni. Albaredo, Mello, Traona e Dubino proporranno eventi collaterali, inseriti nel programma della Mostra del Bitto con “Borghi di gusto e calici in cantina”, in calendario il 7 e 8, il 14 e 15 e il 21 e 22 ottobre, ad arricchire e a completare un’offerta straordinaria.

Quando mancano cinque settimane all’inizio di un mese di ottobre mai così denso di eventi per Morbegno e il resto del mandamento, la macchina organizzativa, coordinata dal Consorzio Turistico, è già a pieno regime. La Comunità Montana e il Consorzio di Tutela dei Formaggi Valtellina Casera e Bitto per la Mostra del Bitto, il Comune per Morbegno in Cantina, i Comuni di Albaredo, Dubino, Mello e Traona per “Borghi di gusto e calici in cantina” completano la squadra, per un lavoro d’insieme che già in passato ha garantito importanti risultati a vantaggio degli operatori e dell’intero territorio.



Messaggio analizzato da Libraesva ESG.
Segnala come malevolo/spam.







Written by: Redazione

Rate it

Previous post

QUESTURA SONDRIO

News

Lite in Questura. Arrestato per incendio e resistenza a pubblico ufficiale

 Momenti di tensione negli uffici della Questura di Sondrio.  Un uomo di 49 anni chiamato  negli uffici della Squadra Mobile per ricevere la notifica di un provvedimento ha reagito in modo violento. Prima ha rotto il suo telefono, poi lo ha scagliato a terra    causando l’esplosione della batteria. Dall’incendio delle componenti plastiche è derivata una fiammata prontamente spenta dagli operatori presenti in ufficio. Il fumo e il  forte odore […]

today25 Agosto 2023 590