News

Terremoto in Marocco, la Caritas diocesana promuove una colletta straordinaria

today12 Settembre 2023 76

Background
share close






raccolta Marocco
«Le immagini e le notizie che ci giungono dal Marocco ci lasciano attoniti e suscitano in
noi un sincero sentimento di pietà e partecipazione umana. Il sisma ha portato morte e
distruzione, colpendo più duramente proprio coloro che già si trovavano in condizioni di
fragilità e forte precarietà. Insieme a papa Francesco, alla Chiesa universale e alla Chiesa
che è in Italia ci uniamo nella preghiera ed esprimiamo la nostra vicinanza alle popolazioni
colpite direttamente dal terremoto in Marocco e alle numerose comunità migranti inserite
nel nostro tessuto sociale».

È questo il pensiero che il vescovo di Como, cardinale Oscar Cantoni, ha voluto
rivolgere alla popolazione del Marocco colpita da un violento terremoto (magnitudo 6.8
della scala Richter) che ha provocato oltre 2600 vittime. L’epicentro della devastante
scossa, di quei trenta drammatici secondi di venerdì 8 settembre, alle 23.11 locali, è stato
localizzato a 70 chilometri da Marrakech, ad una profondità di dieci chilometri

Di fronte a questa situazione, mentre si metteva in moto, non senza difficoltà, la macchina
dei soccorsi è arrivata la vicinanza del Papa e il lancio di una colletta da parte di Caritas
italiana con la decisione della CEI di mettere a disposizione i primi 300mila euro.

«La vicinanza è spirituale ma anche concreta prosegue il cardinale Cantoni ,
attraverso le iniziative della nostra Caritas diocesana che sostiene i progetti di aiuto
già messi in campo da Caritas italiana, da tempo impegnata al fianco di Caritas
Marocco accanto alle fasce di popolazioni più povere ed emarginate, in particolare i minori
soli. Ognuno di noi, con un piccolo gesto, può essere di conforto a chi non ha più
nulla».

Le offerte raccolta dalla Caritas diocesana di Como che lo ricordiamo non sono
deducibili ai fini fiscali verranno messe a disposizione, attraverso Caritas Italiana, delle
Caritas già attive sul territorio.

«Si conferma da parte della rete Caritas precisa il direttore di Caritas Como, Rossano
Breda la non necessità di raccogliere beni, ma solo fondi che secondo le indicazioni
della Caritas del Marocco, coordinata da Caritas Internationalis, siano utilizzati nel miglior
modo possibile in loco>>.







Written by: Redazione

Rate it

Previous post

Lorenzo Passerini

News

Confindustria. Il Maestro Passerini incontra le imprese

  Venerdì 15 settembre alle ore 16.00, nella sede sondriese di Confindustria Lecco e Sondrio, si tiene l’incontro con il Maestro Lorenzo Passerini, direttore artistico e musicale dell’Orchestra “Antonio Vivaldi”.I parallelismi tra la direzione d’orchestra e la direzione di un’azienda saranno al centro delle riflessioni proposte sia alle imprese sia al pubblico interessato ad approfondire il tema, che potrà liberamente accedere. "In questo incontro - evidenzia Lorenzo Passerini - parlerò […]

today12 Settembre 2023 69