News

CAMPIONATI ITALIANI DI CORSA IN MONTAGNA: ARGENTO PER FRANCESCO BONGIO, BRONZO PER ALICE GAGGI

today18 Settembre 2023 119

Background
share close






MilenaMasolini phcreditsFotoRunValtellina 1
 

 

Henri Aymonod (US Malonno) e la keniana Joyce Muthoni Njeru (Atl. Saluzzo) vincono il Memorial Pietro Lanfranchi “Peket”, Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe) e Vivien Bonzi (La Recastello Radici Group) sono campioni d’Italia Assoluti, Nicola Morosini (US Rogno) e Anna Hofer (Sportclub Merano) trionfano nel campionato nazionale Juniores: sono i verdetti della Val Gandino e della seconda e decisiva prova (tutta in salita) dei Campionati Italiani individuali di corsa in montagna andati in scena domenica 17 settembre nella Bergamasca con l’organizzazione della Recastello Radici Group e la base operativa a Casnigo.

Per quanto riguarda le due gare Seniores/Promesse, il percorso da affrontare prevedeva una lunghezza di 10km e dislivello positivo di 1100m: partenza a Casnigo e arrivo fissato in cima al monte Farno al Rifugio Parafulmine. In testa alla gara femminile fin dalle prime battute si porta la favorita di giornata, la keniana Joyce Muthoni Njeru: alle sue spalle le migliori azzurre erano in competizione per il titolo italiano con Sara Bottarelli davanti ad Alice Gaggi e Vivien Bonzi (vincitrice della prima prova tricolore a Limana/BL) ad inseguirle, più staccate, le altre. Sulla finish line di monte Farno Joyce Muthoni Njeru (Atl. Saluzzo) chiude la sua prova in prima posizione con il crono di 1h02:28. Seconda posizione finale per Sara Bottarelli (Free-zone) a 2:18, completa il podio Alice Gaggi (La Recastello) a 3:09 dalla vincitrice. Quarta posizione finale per Vivien Bonzi (La Recastello) che con questo risultato ha conquistato il titolo italiano di corsa in montagna 2023. Quinta posizione finale di giornata per Martina Falchetti (Sportclub Merano). Il podio finale del tricolore Assoluto è tutto lombardo: oro alla bergamasca Bonzi (pure campionessa italiana tra le Promesse), argento alla bresciana Bottarelli, bronzo alla valtellinese Gaggi.

 

Nella gara maschile, subito dopo la partenza l’atleta di casa Luciano Rota prende in mano l’iniziativa, conducendo la corsa per la prima metà. Alle sue spalle cercano di non perdere il contatto Elia, Aymonod, Maestri, Cagnati e Rostan. Al km 7, in cima al tratto più duro della gara, transita per primo il portacolori dell’US Malonno Henri Aymonod tallonato da Andrea Elia, Andrea Rostan e il portacolori della Recastello Lorenzo Cagnati.  Il successo di giornata si decide dunque sulla rampa finale di monte Farno con Henri Aymonod (US Malonno), specialista delle gare in salita, che riprende proprio prima della linea di arrivo Andrea Elia (OSA Valmadrera) e va a vincere con il tempo di 53:20. Seconda posizione, dopo un bel duello, per Elia a un solo secondo di distacco. Al terzo posto, dopo rimonta finale, chiude Isacco Costa (La Recastello) a 10 secondi dal vincitore. Quarta posizione per Lorenzo Cagnati (La Recastello), mentre chiude in quinta posizione Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche). A completare una top ten di assoluto livello troviamo nell’ordine Hannes Perkmann (Atl. Valli Bergamasche), Andrea Rostan (Atl. Saluzzo), Luciano Rota (La Recastello), Alberto Vender (Valchiese) e Xavier Chevrier (Atl. Valli Bergamasche).

 

Per quanto riguarda il campionato italiano, con il successo della prima prova ed il quinto posto di Casnigo, si aggiudica il quinto titolo consecutivo Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche). Podio completato dai due alfieri della società organizzatrice di questo evento, Isacco Costa e Luciano Rota, entrambi della Recastello. Nella classifica Promesse svetta Simone Giolitti (Podistica Val Varaita), già leader dopo Limana.

 

Nelle prove Juniores, sul percorso di 6,3 km e dislivello positivo di 700m, a dominare tra gli uomini abbiamo il burundese Therence Bizoza (Atl. Saluzzo) che va a vincere con il tempo di 35:44. Alle sue spalle, in seconda posizione, chiude il primo degli italiani, Francesco Bongio (CSI Morbegno) che precede sulla finish line di rifugio Parafulmine Nicola Morosini (US Rogno). Nella classifica finale del campionato italiano in questa categoria successo di Nicola Morosini davanti a Francesco Bongio e Mauro Dallapiccola. Nella gara femminile, successo mai in discussione per la portacolori della Sportclub Merano Anna Hofer che vince gara e titolo italiano sulla compagna di club Emily Vucemillo; terza posizione per Elisa Peverelli (AG Media), in un podio di giornata che ricalca anche quello della classifica generale.

 

(da comunicato organizzatori)

 

Ecco i piazzamenti di tutti altri atleti della provincia di Sondrio:

SENIORES M.

15° Luca Cantoni (Atl. Valli Bergamasche)

31° Massimiliano Zanaboni (Atl. Valli Bergamasche)

47° Alessandro Crippa (GSA Cometa)

56° Francesco Della Torre (La Recastello Radici Group)

61° Matteo Corazza (Team Valtellina)

71° Davide Curioni (US Malonno)

103° Sergio Bongio (GS CSI Morbegno)

151° Roberto Toffano (Atl. Alta Valtellina)

SENIORES F.

3° Alice Gaggi (La Recastello Radici Group)

10° Elisa Compagnoni (Atl. Alta Valtellina)

31° Giorgia Fascendini (GP Santi)

JUNIORES M.

2° Francesco Bongio (GS CSI Morbegno)

8° Samuel Zanaboni (Atl. Alta Valtellina)

13° Oliviero Curti (GP Valchiavenna)

20° Raoul Fumelli (GS CSI Morbegno)

 

Foto: Davide Vaninetti/FotoRunValtellina

 

 

 

CAMPIONATI REGIONALI SU PISTA JUNIORES/PROMESSE: TITOLI PER LANZINI, MASOLINI, ROVEDATTI, SUCCETTI

A Saronno (VA) è il weekend dei Campionati Regionali individuali Juniores e Promesse (open Seniores, Allievi e fuori regione) dedicati alla memoria di Enzo Campi.

Lo junior del CO Piateda OilService Pneumatici Valtellina Daniele Lanzini si porta a casa un altro titolo regionale: nei 110 ostacoli si impone in 15.04, mentre nei 100 metri si butta nella mischia e chiude al 31° posto in 11.51.

Frizzante il 1500m donne: l’under 23 Milena Masolini (GP Valchiavenna) conferma i grandi progressi 2023 negli 800 m togliendo ben 18 secondi al personal best per scendere a 4:34.76 e laureandosi campionessa regionale promesse. La imita la compagna di squadra Alessandra Succetti nei 3000 siepi con il crono il 11:38.13.

Nei 5000 metri Elisa Rovedatti (GS CSI Morbegno) fa il bis: dopo il titolo lombardo Juniores (abbinato all’alloro Assoluto) sui 5 km su strada vince anche i 5000 m in pista in 17:54.76, prima al traguardo subito davanti ad Alice Piana (Bracco), campionessa Promesse in 17:56.36.

Da citare anche il 4° posto di Giovanni Zugnoni (GP Santi) nei 5000 metri che demolisce il personale migliorandolo di ben 48 secondi e portandolo a 15:02.75; in gara anche l’allievo Gabriele Sutti (GS Valgerola) 20° in 16:32.52. Negli 800 metri al via Gianluca Nesossi ed Andrea Zoanni, entrambi del GP Valchiavenna, rispettivamente 8° in 1:55.39 e 12° in 1:56.68 ed i gemelli Steffanoni di Albosaggia (tesserati per il CUS Insubria Varese Como): 6° Saverio in 1:54.18 e 10° Giovanni in 1:55.85 (entrambi al primato personale).

 

Foto: Davide Vaninetti/FotoRunValtellina

 

PROSSIME GARE

DOMENICA 24 SETTEMBRE 2023 A SONDRIO

1a RIVER RUN VALTELLINA

Corsa su Strada Regionlale

Ritrovo: 08:00 – Inizio Gare: 09:45

Categorie: ASSOLUTI

PROGRAMMA

Sabato 23 settembre 2023 presso Piazza Garibaldi a Sondrio:

ore 9: ritiro dei pettorali e consegna pacco gara fino alle ore 19

Domenica 24 settembre 2023 presso il parco Adda Mallero Bartesaghi di Sondrio:

ore 8: ritiro dei pettorali e consegna pacco gara fino alle ore 9

ore 10: partenza “River Run 9”

ore 10.15: partenza “River Run 22” e “River Run 30”

ore 14.15: termine delle competizioni

Organizzazione: TEAM RESINA VALTELLINA

Informazioni: www.riverrunvaltellina.it

 

Cristina Speziale

Addetto stampa CP FIDAL Sondrio

 

Credits: FotoRunValtellina







Written by: Radio TSN

Rate it

Previous post

News

Tragedia a Sondalo, muore ragazzina di 14 anni

Incidente mortale questa sera poco prima delle 20 a Sondalo, località Madonna della Biorca, tra Mondadizza e Le Prese. A perdere la vita una giovanissima di soli 14 anni. La ragazzina era a bordo del suo scooter e si sarebbe scontrata con un’auto guidata da un 19enne. Ai Carabinieri di Tirano tuttavia spetterà nelle prossime ore il compito di ricostruire esattamente la dinamica di quanto accaduto. Vani i soccorsi per la 14enne, il ragazzo è stato trasportato al vicino Ospedale […]

today17 Settembre 2023 7000 3 3