News

ChiavennArte, la città svela i suoi tesori

today15 Maggio 2024 38

Background
share close






2013 08 07 10 14 36 Italy Lombardia Chiavenna Chiavenna
Il conto alla rovescia è quasi terminato: sabato 18 e domenica 19
maggio 2024 sotto i riflettori la terza edizione di “ChiavennArte”, manifestazione culturale che
animerà la città della Mera.
Un evento articolato e diffuso che nasce dalla stretta collaborazione tra Pro Chiavenna, Comune,
Comunità Montana e Associazione Mandamentale dell’Unione Commercio e Turismo della
provincia di Sondrio.
ChiavennArte in sintesi
ChiavennArte si è posta fin da subito l’obiettivo di diffondere tra residenti e turisti la consapevolezza
del ricco capitale artistico di cui è dotata Chiavenna.
L’impossibilità di allestire una mostra tradizionale dedicata agli artisti del territorio è diventata invece
opportunità per portare l’arte nelle vie del centro storico di Chiavenna: una “mostra diffusa” che si
potrà ammirare nei laboratori/atelier degli artisti chiavennaschi (che quindi già dispongono di un
proprio studio), ma anche all’interno di negozi al momento inutilizzati e gentilmente messi a
disposizione dai proprietari lungo le vie Dolzino, Molinanca, Pedretti e Bossi. Le opere saranno anche
collocate all’interno di androni o corti dei suggestivi palazzi del centro storico.
Programma in pillole
ChiavennArte sarà di scena sabato 18 e domenica 19 maggio, dalle 10 alle 19, nel cuore della città.
Tanti gli appuntamenti in agenda. Da segnalare, sabato alle 17.30 in piazza R. Pestalozzi, l’incontro-
colloquio con Massimo Lippi, scultore, pittore e poeta senese di fama internazionale. Lui l’ospite
d’eccezione della terza edizione.
Palazzo Pestalozzi, nell’omonima piazza, sarà il fulcro di ChiavennArte 2024. Sarà anche possibile
vedere il maestro Lippi all’opera; infatti, è già al lavoro da alcuni giorni (e lo sarà anche nel corso del
fine settimana) nella realizzazione della scultura lignea che verrà poi donata alla città.
Al piano superiore dello storico palazzo, invece, si potrà ammirare un’installazione temporanea di
Pamela Napoletano.
Trittico di proposte culturali in Piazzetta S. Pietro: sarà possibile visitare nell’edificio dell’ex Convento
delle Agostiniane (ma in una location diversa dal solito) lo studio di Roberto Broggi, e anche le
installazioni di Marina Ambrosetti e Raffaele Menonna; poco più distante, a Palazzo Pretorio, la
mostra di tre artisti che condividono non solo gli spazi, ma anche momenti di condivisione e incontro
tra le loro differenti visioni d’arte.
Nell’ex Convento dei Cappuccini, le installazioni e i dipinti di tre artisti valtellinesi, poco più avanti,
in via della Molinanca, gli studi aperti di Bruno Baldari e Pamela Napoletano, quest’ultima ospita
Anna Lorenzini.

Nella sede della Comunità Montana, dentro la caratteristica torretta e nel porticato, tre pittrici
cercheranno di fare sintesi tra le loro diverse interpretazioni della pittura.
In via Dolzino imprescindibile la presenza di SEMI di Silvia Del Grosso e l’esposizione d’arte di Rolf
Bienentreu e Norma Gianera. Altre numerose postazioni sempre lungo via Dolzino e nelle vie
Pedretti e Bossi, per un totale di 39 artisti.
Un gruppo di studenti del Liceo Artistico di Morbegno saranno presenti in alcuni bar di Chiavenna e
dipingeranno in loco.

 

Credito immagine: Wikipedia







Written by: Radio TSN

Rate it

Previous post

Screenshot 20240515 135452 Facebook

News

CAMPIONATI REGIONALI DI SOCIETA’ ASSOLUTI SU PISTA: MPI PER I MASTER ZUGNONI E SOTTOCORNOLA

    Sono stati Nembro (Bergamo), l’Atletica Saletti e il centro sportivo Saletti il “centro del mondo” per l’atletica lombarda maschile. L’impianto bergamasco ha ospitato sabato 11 e domenica 12 maggio i Campionati Regionali di Società Assoluti maschili, come per le donne fase unica per confermare il punteggio di partecipazione alle finali nazionali del 21-22 settembre per le squadre che ne hanno maturato il diritto. La partecipazione è stata plenaria: […]

today15 Maggio 2024 38