News

Campodolcino, stuprò ragazzina con la scusa di un massaggio: condannato a 4 anni

today23 Maggio 2024 374

Background
share close






tribunale
Aveva attirato una 16enne nella sua camera d’albergo con la scusa di farle un massaggio. E, approfittando della sua ingenuità, l’aveva violentata. Per questa accusa oggi è stato condannato a 4 anni di reclusione in rito abbreviato (quindi con lo sconto di un terzo,) Nicola Oliva, 53enne di Aversa (Caserta).

L’uomo, che a gennaio del 2022 si trovava a Campodolcino per motivi di lavoro, aveva attirato la ragazza nella sua camera per massaggiarle una spalla dolorante. Stando al capo di imputazione, si era approfittato della sua ingenuità e del fatto che lei lo conosceva come padre di famiglia.

La ragazza, dopo lo stupro, era andata in Pronto soccorso, dove gli accertamenti avevano confermato la violenza. Il verbale parlava di 7 giorni di prognosi per le lesioni subite e il turbamento emotivo. Per questo il 53enne della Campania era anche accusato oltre che di violenza sessuale anche di lesioni, ma da questa accusa è stato assolto. Dovrà risarcire la vittima con una somma da decidere in sede civile, ma il giudice di Sondrio per l’udienza preliminare, Fabio Giorgi, ha comunque già disposto una provvisionale immediatamente esecutiva di 10mila euro.







Written by: Redazione

Rate it