News

POPOLARE SONDRIO. APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31/12/2022

today17 Marzo 2023 74

Background
share close






banca popolare sondrio fotogramma kEhC 672x351@IlSole24Ore Web

PROPOSTO UN DIVIDENDO PER AZIONE DI € 0,28 CORRISPONDENTE AD UN DIVIDEND YIELD DEL 7% CONVOCATA L’ASSEMBLEA STRAORDINARIA E ORDINARIA DEI SOCI PROPOSTA LA MODIFICA DELL’ARTICOLO 24 DELLO STATUTO SOCIALE

Conferma integrale dei risultati preliminari approvati il 7 febbraio 2023 Il Consiglio di amministrazione della Banca Popolare di Sondrio, riunitosi in data odierna sotto la Presidenza del Prof.

Avv.

Francesco Venosta, ha esaminato e approvato il progetto di bilancio d’esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2022, confermando i risultati preliminari, con un uti le netto di Gruppo pari a € 251,3 milioni, approvati lo scorso 7 febbraio.

Proposta di dividendo unitario lordo Banca Popolare di Sondrio spa Il Consiglio di amministrazione ha altresì deliberato di proporre all’Assemblea Ordinaria degli Azionisti la di stribuzione di un dividendo unitario lordo di € 0,28 , corrispondente ad un dividend Yield del 7% rispetto al prezzo di borsa corrente .

Il pagamento del dividendo, nel rispetto delle vigenti disposizioni e considerato che lo stacco è fissato il 22 maggio 2023, decorrerà dal 24 maggio 2023.

L’utile di cui viene proposta la distribuzione ammonta a complessivi € 126.948.01 7 .

Il dividendo è soggetto all’imposizione fiscale fissata dalla normativa vigente; in particolare, i dividendi corrisposti a persone fisiche sono soggetti alla ritenuta a titolo d’imposta del 26%.

La destinazione della rimanente parte dell’utile netto verrà proposta come segue: alla riserva indisponibile ex D.

lgs. 38/2005 (art. 6, comma 1 lettera a) € 11.741.127, alla riserva straordinaria € 73.912.524, al fondo beneficenza € 300.000.

Convocazione Assemblea Straordinaria e Ordinaria Banca Popolare di Sondrio spa L’Assemblea della Banca Popolare di Sondrio è convocata in sede Straordinaria e Ordinaria presso la sede legale in Sondrio, piazza Garibaldi 16, per le ore 10.00 di sabato 29 aprile 2023 in unica convocazione.

Ai sensi di quanto previsto dall’art. 106, comma 4 del D.L. 17 marzo 2020 n. 18, così come successivamente modificato e integrato (da ultimo dal D.L. 29 dicembre 2022, n. 198, convertito con L. 24 febbraio 2023 n. 14), l’intervento in Assemblea degli aventi diritto si svolgerà, senza accesso ai locali assembleari, esclusivamente tramite il Rappresentante designato ex art. 135-undecies del D.

Lgs.

n. 58 del 24 febbraio 1998.

Il relativo avviso di convocazione, analogamente alla documentazione richiesta dalla normativa, sarà pubblicato nei termini di legge.

Proposta la modifica dell’articolo 24 dello statuto sociale Il Consiglio di amministrazione ha deliberato di proporre all’Assemblea Straordinaria dei Soci la modifica dell’articolo 24 dello statuto sociale.

In particolare, verrà sottoposta all’Assemblea l’eliminazione del decimo comma della citata norma e del rimando allo stesso contenuto al comma 2.

Per effetto di tale modifica, in ciascuna occasione di rinnovo annuale di un terzo dei componenti del Consiglio di amministrazione secondo il meccanismo previsto dall’articolo 22, comma 2, dello Statuto, troverà generale applicazione la regola secondo cui dalla lista che ha ottenuto il maggior numero di voti sono tratti, nell’ordine progressivo con cui sono elencati, tutti i candidati tranne l’ultimo, mentre dalla lista che ha ottenuto il secondo maggior numero di voti (e che non sia stata presentata o votata da parte di soci collegati, secondo la normativa tempo per tempo vigente, con i soci che hanno presentato o votato la lista risultata prima per numero di voti) è tratto il candidato indicato al primo posto.

Resta fermo quanto previsto dall’articolo 24, comma 4, dello Statuto, secondo cui potranno essere prese in considerazione ai fini dell’elezione degli amministratori solo le liste che abbiano ottenuto in Assemblea un numero di voti pari ad almeno la metà della percentuale di capitale necessaria per la presentazione delle liste stesse (0,5%).

La modificazione statutaria proposta offre pertanto l’opportunità di dare più ampia rappresentanza all’interno del Consiglio di amministrazione alle diverse componenti della compagine sociale, rendendo possibile un incremento del numero degli “amministratori di minoranza”.

Sempre che la proposta sia approvata, il nuovo meccanismo di elezione troverà applicazione immediata nell’Assemblea in sede ordinaria che seguirà l’Assemblea straordinaria e che provvederà alla nomina per il triennio 2023-2025 di cinque amministratori.

Nel caso in cui la proposta di modifica statutaria non dovesse essere approvata, per il triennio 2023-2025 gli amministratori sarebbero tratti unicamente dalla lista che avrà ottenuto il maggior numero di voti, risultando eletti, nell’ordine progressivo con cui sono elencati, i primi cinque candidati indicati, a condizione che risulti rispettato quanto previsto dall’articolo 24, comma 4, dello Statuto.

Nomina per il triennio 2023/2025 di cinque amministratori L’Assemblea Ordinaria provvederà, tra l’altro, alla nomina per il triennio 2023-25 di cinque amministratori.

Il Consiglio di amministrazione, avvalendosi del disposto dell’art. 23, comma 4 dello Statuto, si riserva di presentare una propria lista di candidati, che sarà resa pubblica in anticipo rispetto al termine per il deposito delle liste da parte dei soci.

Nomina per il residuo del triennio 2021/2023 di un amministratore Il Consiglio di amministrazione della Banca Popolare di Sondrio, nella riunione odierna, ha provveduto, ai sensi dell’art. 25 dello statuto sociale e nel rispetto delle norme di legge e delle disposizioni di Vigilanza, alla reintegrazione del Consiglio stesso mediante cooptazione del dottor Attilio Piero Ferrari, consigliere esecutivo, membro del Comitato esecutivo aziendale.

Il dottor Ferrari è stato tratto dalla “Lista n. 1” presentata per la nomina di cinque amministratori per il triennio 2021–2023 all’Assemblea dei soci dell’11 maggio 2021, la medesima lista dalla quale era stato tratto il dott.

prof.

Adriano Propersi, dimessosi dalla carica per ragioni personali lo scorso 27 luglio.

Come reso noto nel comunicato stampa dell’8 novembre scorso, il Consiglio di amministrazione aveva nell’occasione provveduto a individuare il dottor Ferrari quale nuovo consigliere e accertato la sussistenza dei requisiti di idoneità in capo al medesimo al fine di giungere, acquisita la prevista autorizzazione da parte delle Autorità di Vigilanza, all’odierna nomina per cooptazione.

La prossima Assemblea, ai sensi di legge e di statuto, sarà chiamata a nominare un nuovo amministratore che assumerà il posto di quello cessato.

Va da sé che l’Assemblea potrà confermare l’amministratore oggi cooptato.

Prevedibile evoluzione della gestione Il contesto economico generale continua a risentire delle incertezze legate al conflitto russo-ucraino, delle spinte inflattive, sia pure in riduzione, e di una crescita prevista in calo, anche a causa delle politiche monetarie restrittive.

Il rallentamento dell’economia potrebbe influire sulla qualità del credito.

Nonostante tali dinamiche, la redditività della banca dovrebbe ragionevolmente migliorare e mantenersi non inferiore a quanto previsto dal piano industriale approvato nel giugno dello scorso anno, grazie alla ulteriore crescita del margine d’interesse e delle commissioni e all’attenta azione di contenimento dei costi.

Al tempo stesso, è previsto il mantenimento di un elevato livello di copertura dei crediti.

Riguardo alle recenti turbolenze che hanno caratterizzato i mercati finanziari si evidenzia l’assenza di esposizioni di sorta verso gli istituti di credito americani coinvolti in processi di resolution.

Trascurabili le posizioni, sia dirette che indirette, nei confronti di Credit Suisse.







Written by: Radio TSN

Rate it

Previous post

download 2

News

A SONDRIO, ESPULSO CITTADINO EXTRACOMUNITARIO VALUTATO COME PERICOLOSO

La Questura di Sondrio ha provveduto ad espellere un extracomunitario trentenne di origini senegalesi. Il Questore di Sondrio ha disposto l'accompagnamento alla frontiera ed il trattenimento presso un centro di permanenza per i rimpatri. L'uomo, un senza fissa dimora, è stato valutato pericoloso per l'ordine e la sicurezza pubblica, annoverando a suo carico diversi precedenti penali e di polizia, tra cui resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, produzione e traffico […]

today17 Marzo 2023 952 1