News

PIURO. LA TORRE DI S. ABBONDIO È TORNATA A FAR SENTIRE LE SUE CAMPANE

today3 Aprile 2023 146

Background
share close






20230403 161042

Si sono conclusi in queste ore i lavori di sistemazione del castello dell’antico campanile di S.

Abbondio di Piuro risalente al 1600.

Unico sopravvissuto a frane e alluvioni, testimone dell’immensa tragedia che nel 1618 seppellì l’intero borgo di Piuro, in queste settimane il campanile di S.

Abbondio è stato interessato da importanti lavori di restauro strutturale del castello per garantire per altri secoli il suono delle campane su tutta Piuro.

I lavori sono stati eseguiti dalla ditta SpiMAC di Enea Spinelli, giovane campanaro attivo nell’area della Provincia di Sondrio, Lecco e Como.

Gli interventi hanno riguardato il rifacimento della struttura portante delle campane, la sostituzione dei cippi che da metallo sono stati ricostruiti in legno di larice come in origine, l’inserimento di ammortizzatori per un maggior assorbimento delle oscillazioni della torre durante il suono delle campane stesse.

Questa torre, oltre ad essere anche un monumento religioso, rappresenta per tutta la comunità di Piuro l’emblema della frana del 1618.

Per questo motivo i lavori sono stati sostenuti con un contributo diretto del comune di Piuro pari a 18.000 €.

Inoltre è intenzione dell’amministrazione procedere celermente al reperimento di risorse per completare il restauro delle facciate iniziato dall’Associazione Scavi di Piuro nel 2008 e di prevedere un ulteriore abbellimento dell’area attraverso un’importante riqualificazione dell’area circostante, contestualmente all’imminente avvio dei lavori di realizzazione del parco Acqua Piuro sull’altra sponda del torrente Valle Drana.







Written by: Radio TSN

Rate it

Previous post

papini def

News

CHUSURA SP15 DIR. A “PRATO-SPRIANA-MARVEGGIA”

La Provincia comunica l’avvenuta chiusura al traffico della strada provinciale per Spriana a causa di un mu-ro pericolante in corrispondenza del Km 0+700 in prossimità della frazione di Scilironi.Il tratto di strada in parola era monitorato da tempo dai tecnici della Provincia, che infatti già nel dicembre2021 aveva disposto il divieto di transito ai mezzi pesanti.Dopo l’inverno appena trascorso la situazione è ulteriormente peggiorata e dunque a seguito della segnala-zione […]

today3 Aprile 2023 50